Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello inglese e americano: "gatta ci cova" per metà mese

Il modello inglese e l'americano stanno provando ad ipotizzare soluzioni piovose autunnali per gran parte del nostro Paese a cavallo del week-end 13-14 ottobre.

In primo piano - 5 Ottobre 2012, ore 11.27

Siamo davvero tutti in attesa di sapere come si comporterà il tempo a cavallo della metà del mese, quando è prevista una flessione del campo barico tra l'Europa centrale ed il nostro Paese, mentre contemporaneamente se ne osserverà un aumento sul settore occidentale del Continente.

Tutto questo trova riscontro nei principali modelli matematici, che prevedono l'affondo di una saccatura verso il Mediterraneo, tuttavia con risvolti differenti:
-il modello inglese vede un peggioramento anticipato a venerdì 12 con coinvolgimento dell'Italia settentrionale e centrale con caratteristiche autunnali e con nevicate a quote solo elevate sulle Alpi. Oltretutto nel fine settimana il peggioramento finirebbe per attenuarsi e si entrerebbe in un regime di variabilità.

-il modello americano vedrebbe per venerdì 12 solo uno scorrimento di correnti umide sul nord e la Toscana e posticiperebbe il peggioramento al week-end ma con incertezze sul posizionamento della saccatura, che potrebbe dunque coinvolgere solo l'Emilia-Romagna e parte del centro-sud, lasciando fuori molte zone del nord, oppure entrare in modo più franco e coinvolgere un po' tutto il nord e le centrali tirreniche.

In parte delle corse alternative probabiliste, si vede anche qualcosa di più interessanti, con peggioramenti più marcati, qualcuno anche dalle caratteristiche "miste" cioè freddo+precipitazioni con la prima neve dunque in montagna, ma sono pochi, mentre risultano leggermente di più quelli che propongono una sostanziale tenuta dell'alta pressione, che pur meno probabile, è un'ipotesi da non sottovalutare completamente.

Da notare, per esperienza, che di solito l'intervento dell'Atlantico in autunno può annunciarsi con una saccatura che va a vuoto, cioè finisce per coinvolgere i Balcani, seguita poi a breve scadenza da una seconda saccatura che invece punta più ad ovest e sfonda in modo più netto nel Mediterraneo e dunque anche sull'Italia, avviando una lunga fase di maltempo autunnale.

Questo si vede in diversi runs probabilisti americani, che tra il 15 ed il 20 si sbizzarriscono a trovare la soluzione più perturbata possibile per il nostro Paese.

Dunque riassumendo: guastino probabile tra il 12 ed il 14 ma non troppo (55%), guastone forse più probabile ma ancora troppo remoto per sbilanciarsi troppo tra il 15 ed il 20 (40%).


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum