Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello europeo: tutte le "manovre" dell'anticiclone durante la prossima settimana

Si conferma un week-end estivo sulla nostra Penisola. I primi cambiamenti sono attesi per la settimana prossima. Ecco tutti i dettagli...

In primo piano - 5 Giugno 2015, ore 09.00

L'attesa rimonta anticiclonica sta raggiungendo il suo apice, non solo in Italia, ma su buona parte del nostro Continente. Il primo fine settimana dell'estate meteorologica trascorrerà quindi sotto il segno della stabilità e del caldo su molte regioni italiane.

La prima cartina che il modello europeo ci propone, valida per la giornata di domenica 7 giugno, conferma in sostanza il "plateaux" di alta pressione che si estenderà su buona parte del Vecchio Continente, Italia compresa. Qualche disturbo al dominio anticiclonico sarà presente sul nostro meridione, dove prevarrà una corrente orientale meno calda e localmente instabile. Questa si manifesterà sui rilievi appenninici centro-meridionali durante il pomeriggio. Qualche temporale sarà possibile anche sulle Alpi, mentre altrove sole e caldo si contenderanno lo scettro del tempo italico.

La situazione a scala europea inizierà a cambiare all'inizio della prossima settimana. In sostanza si avrà una migrazione dei massimi di pressione dall'Europa centrale al Regno Unito.

Sul fianco meridionale della nuova struttura anticiclonica scivolerà una goccia fredda che secondo il modello europeo verrà attirata verso una seconda zona di bassa pressione posta ad ovest del Portogallo (seconda cartina a lato).

Se le cose andassero in questo modo, l'Italia risentirebbe solo marginalmente (almeno in una prima fase) di questo tracollo barico sul Vecchio Continente e manterrebbe valori di pressione abbastanza elevati sulla propria verticale.

L'analisi modellistica odierna (quantomeno quella europea) ci mostra successivamente un aggancio tra le due gocce fredde sopra citate, con la creazione di una saccatura in grado poi di avanzare verso levante sul finire della settimana prossima. 

Tutto ciò causerebbe un peggioramento al centro-nord (terza figura a lato) che introdurrebbe molta instabilità e un generale calo delle temperature massime su buona parte del nostro Paese.  

Vi ricordiamo che la situazione per la prossima settimana è ancora abbastanza incerta e che quella descritta è solo un'ipotesi che la Natura potrebbe seguire, senza ovviamente scartarne altre a priori. Continuate quindi a seguirci.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum