Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: tra INSTABILITA', un po' di FREDDO e fasi SOLEGGIATE

Ecco la previsione imbastita dal modello europeo questa mattina.

In primo piano - 16 Aprile 2015, ore 09.00

Il periodo meteorologico che stiamo vivendo non è sicuramente facile dal punto di vista configurativo. Manca il flusso atlantico che dovrebbe "cadenzare" le onde perturbate della primavera e al suo posto troviamo un vasto anticiclone ubicato in modo anomalo sul Regno Unito.

Sappiamo che la parentesi soleggiata degli ultimi giorni è ormai al capolinea. Una prima perturbazione interesserà il centro-nord nella giornata di venerdì, mentre il week-end vedrà una confluenza di masse d'aria nel Mediterraneo, con condizioni potenzialmente instabili specie al nord.

La prima cartina ci mostra la situazione attesa in Italia tra sabato e domenica, ovviamente secondo il modello europeo. Ben si nota la sopracitata confluenza di masse d'aria che darà luogo a contrasti specie sulle regioni settentrionali. Qui sarà maggiore la possibilità di rovesci, localmente anche a sfondo temporalesco, mentre sul resto d'Italia la probabilità di fenomeni sarà minore.

Tra domenica e lunedì, la depressione da contrasto che si formerà tra il Ligure e la Corsica arretrerà verso il sud della Francia, favorendo un miglioramento sullo Stivale, che sarà raggiunto da correnti orientali più secche.

Successivamente, nella giornata di martedì 21 (seconda cartina), la depressione tenderà ad avanzare verso di noi, dando adito a nuovi contrasti con correnti più fredde sempre presenti sullo scacchiere orientale europeo (frecce blu). Da ciò potrebbe scaturire una nuova fase instabile per la nostra Penisola, ovviamente ancora tutta da valutare.

L'eventuale nucleo instabile attraverserà l'Italia da ovest verso est e gli ultimi fenomeni annessi saranno relegati al centro-sud. Da ovest avanzerà invece un flebile cuneo di alta pressione che nella giornata di giovedì dovrebbe interessare gran parte d'Italia, con un miglioramento e un aumento delle temperature massime (terza figura a lato).

L'aria fredda (frecce blu) verrebbe respinta più ad est, in direzione dell'Europa orientale e la Grecia.

 

Tutto finito? Nemmeno per idea! L'ultima cartina che vi presentiamo è valida per venerdì 24 aprile e ci mostra un nuovo attacco depressionario proveniente da ovest.

Il cuneo di alta tenderà a spostarsi verso levante e sul Mediterraneo centro-occidentale il tempo tornerà a guastarsi ad opera di correnti umide di matrice sud-occidentale.

Insomma, sarà una settimana con spiccati "alti e bassi" sia termici che fenomenologici, ma non dobbiamo scandalizzarci troppo: la primavera è anche questa!

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum