Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello europeo: ribaltone previsionale già a medio termine

L'arrivo di una perturbazione tra mercoledì 18 e giovedì 19 ottobre, poi forse una circolazione più dinamica.

In primo piano - 14 Ottobre 2017, ore 21.45

Ecco la novità che aspettavamo dai modelli in questo scorcio di metà ottobre, a partire dalla seconda metà della prossima settimana, sembrerebbe ormai plausibile un ribasso del Fronte Polare sui settori occidentali europei, e con esso una perturbazione che farebbe breccia sul Mediterraneo dopo molte giornate di stasi. In tal senso il nostro anticiclone sembrerebbe rivelarsi un fuoco di paglia, tanto pauroso quanto EFFIMERO nella sua perseveranza sul Mediterraneo, una volta che l'Uragano Ophelia sarà agganciato in maniera definitiva verso la fascia delle medie latitudini, diventando una normale tempesta extratropicale, verrà ad esaurirsi anche la potente risalita d'aria molto calda responsabile della parentesi dal sapore ancora "quasi" estivo che ci sta interessando in questi giorni.

Aumentano quindi le possibilitá perchè una perturbazione possa avere la forza di colpire le regioni centrali e settentrionali tirreniche proprio sul finire della seconda decade, la dominante dei venti al suolo di Scirocco, potrebbe concentrare le precipitazioni laddove ce ne sarebbe più bisogno.

Cambia la previsione anche nelle lunghe distanze; nuove perturbazioni potrebbero minacciare la quiete del Mediterraneo anche nella terza ed ultima decade ottobrina. A livello sinottico potremo osservare delle fasce anticicloniche meno invadenti ed un ribasso del Fronte Polare con due grandi centri di bassa pressione rispettivamente collocati sulla Penisola Scandinava e l'oceano Atlantico settentrionale ad imporre la loro voce sul territorio europeo.

Ancora presto per trarre considerazioni affrettate, i prossimi aggiornamenti saranno molto importanti al fine di comprendere se ci troviamo dinanzi ad una modifica della circolazione atmosferica europea oppure se la perturbazione attesa tra qualche giorno sia soltanto una parentesi inserita in un contesto anticiclonico. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum