Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: pronto un "guasto" sul Mediterraneo occidentale da venerdì 16 gennaio

Il modello europeo, questa mattina, vede una sostanziale modifica del quadro barico a medio e lungo termine in Italia ed in Europa. Ecco tutti i dettagli.

In primo piano - 9 Gennaio 2015, ore 11.10

Si attende la "scaldata" ormai imminente sul nostro Paese, che sarà seguita da una veloce ondata fredda che si farà sentire segnatamente sui settori orientali e al meridione.

Successivamente, tra martedì e mercoledì, ritornerà un po' di alta pressione sul Bel Paese, in attesa di un cambiamento abbastanza importante che il modello europeo inquadra sul finire della prossima settimana.

Già nella giornata di venerdì 16 gennaio (prima cartina a sinistra) si evince un calo pressorio su tutto lo scacchiere centro-occidentale europeo, compreso il Mediterraneo.

Un'ondulazione proveniente dal nord Atlantico (cerchiata in giallo) sfrutterà il buco barico presente in loco e darà origine ad una saccatura abbastanza importante che si piazzerà ad ovest della nostra Penisola. Da essa prenderà piede un cambiamento di configurazione che potrebbe attuarsi alle soglie della terza decade del mese.

Il medesimo elaborato, per la giornata di domenica 18, inquadra un'alta pressione molto defilata in Atlantico, mentre buona parte dello scacchiere europeo si troverebbe sotto un'ampia struttura depressionaria abbastanza fredda.

Al centro-sud si tratterebbe in un primo tempo di aria piuttosto mite; al nord il rovesciamento precipitativo connesso ai bassi valori di geopotenziale consentirà  invece un calo termico più marcato. Non avremo nevicate in pianura, ma quantomeno i rilievi del settentrione potrebbero avere una buona razione di bianco.

Successivamente, altre situazioni perturbate potrebbero seguire le gesta della precedente, rinnovando condizioni instabili e abbastanza fredde sull'Italia nel corso della terza decade. Vedremo se nei prossimi giorni tali scenari troveranno conferma.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum