Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello europeo, lungo termine: ancora diverse occasioni di instabilità ma non per tutti

Nel prossimo futuro, la circolazione atmosferica ritornerà ad essere fortemente influenzata da un regime di venti settentrionali. Tuttavia vi sarà spazio anche per un ultimo sistema perturbato in grado di interessare anche i settori tirrenici del Paese. Appaiono più scarse le chances di coinvolgimento delle regioni settentrionali. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 8 Settembre 2017, ore 22.00

In un futuro non troppo lontano, ritroveremo il progressivo consolidamento di una figura di alta pressione su Francia e soprattutto Penisola Iberica, evento che costringerá gli impulsi perturbati ad avere una provenienza sempre più settentrionale. Prima che possa prendere il via questa nuova fase atmosferica  (che poi tanto nuova non è), il modello europeo mette in luce il passaggio di una seconda saccatura sui settori centrali del continente nel periodo compreso tra mercoledì 13 e venerdì 15 settembre.

Questa nuova figura depressionaria, fatto salvo sorprese all'ultimo minuto, dovrà fare i conti con la maggior ingerenza dell'alta pressione sull'Iberia che allungherá un piccolo braccio più che sufficiente a garantire una dominante dei venti dai quadranti occidentali lungo l'estensione del nostro Paese, sfavorendo la causa piovosa sulle regioni settentrionali. Dovremo invece aspettarci una nuova parentesi ben assestata di instabilità al nord-est e sui versanti adriatici. Possibilità concrete di coinvolgimento anche dei settori centrali tirrenici. La temperatura subirebbe un nuovo contraccolpo verso il basso. 

Volgendo lo sguardo a lungo termine e pertanto alla fase conclusiva della seconda decade settembrina, il modello europeo ipotizza l'isolamento della circolazione depressionaria sull'est Europa e sulla Penisola Balcanica, valori elevati di pressione e geopotenziale sarebbero invece previsti su Francia, Iberia e Regno Unito, secondo un pattern che lascerebbe presupporre addirittura una ingerenza instabile portata da correnti orientali fresche.

La previsione necessita ovviamente di nuove conferme. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.11: SS340 Regina

rallentamento

Traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Brienno (Km. 13,8) e Incrocio Colonno (Km. 20)..…

h 20.09: SS340 Regina

blocco

Tratto chiuso causa manifestazione nel tratto compreso tra Incrocio Colonno (Km. 20) e Incrocio Tre..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum