Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello europeo: le regole generali della circolazione atmosferica nella prima metà di novembre

Un Vortice Polare mediamente compatto, favorirà ancora delle espansioni anticicloniche sull'oceano Atlantico, il Regno Unito e la Penisola Iberica, flussi di correnti nord-occidentali sulla Mitteleurope ed il bacino centro-orientale del Mediterraneo. Quali aspettative per il nostro Paese?

In primo piano - 4 Novembre 2017, ore 21.30

"Il lupo perde il pelo ma non il vizio", e così, dopo una fase instabile, se non addirittura PERTURBATA che interesserà il Paese nell'immediato futuro (breve termine), l'evoluzione successiva su larga scala, sarà ancora influenzata dai vecchi protagonisti di un tempo. A livello emisferico il nostro Vortice Polare tenderà ancora a rinforzare e questo si ripercuoterà nella circolazione atmosferica delle medie latitudini, laddove mancheranno imponenti scambi meridiani ma al tempo stesso non viene nemmeno previsto un aumento di gradiente tale da riportare feroci anticicloni alle nostre latitudini.

Qualche modesta onda di Rossby potrà ancora manifestarsi sul nostro continente, avendo ripercussioni più decise sullo stato del tempo nei settori est europei e balcanici; trattasi quindi di una circolazione ancora una volta di tipo nord-occidentale che risentirà della presenza di un forte anticiclone collocato ad ovest dell'Europa.

In questo panorama non mancheranno gli episodi di instabilità rivolti al nostro Paese, anche sè ancora una volta verrebbero privilegiate traiettorie poco favorevoli alla causa piovosa delle regioni settentrionali e dei versanti alto tirrenici, mentre maggiori chances di precipitazioni sono in vista per i settori di Mezzogiorno ed i versanti adriatici.

Il profilo delle temperature fermamente ancorato alla media tipica del periodo, subirebbe variazioni principalmente legate alla minore o maggiore ingerenza dell'anticiclone nei confronti d'Europa, i picchi termici minimi potranno con più facilità manifestarsi sui versanti orientali, quelli massimi con più facilità al nord-ovest e sulla Sardegna.

Questo è quanto dagli ultimi aggiornamenti in nostro possesso. 

Seguite le news su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum