Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello europeo: la prima metà di marzo trascorrerà in gran parte INSTABILE

Grandi perturbazioni in transito sull'Europa e sul nostro Paese: in sintesi l'evoluzione prevista da qui ai prossimi 10 giorni.

In primo piano - 3 Marzo 2018, ore 21.30

L'aria fredda nord atlantica prende il sopravvento ed ecco che sull'Europa si manifestano condizioni atmosferiche molto variabili e dinamiche, nelle quali abbiamo numerose perturbazioni che viaggiando in seno ad una circolazione di venti occidentali, si accavallano sul nostro Paese freneticamente. Quest'oggi una intensa perturbazione ha interessato le regioni centrali e settentrionali, sulla Valpadana nuove nevicate si sono verificate sino in pianura. Nella giornata di domani, domenica 4 marzo, pausa generale dei fenomeni su tutto il Paese ma ancora una volta avrà vita breve, entro la serata ecco l'ennesimo fronte perturbato farsi avanti, interessando dapprima il settentrione lunedì 5,poi anche il centro ed il sud (versanti adriatici compresi) martedì 6 marzo.

Almeno sino alla prima metà della settimana, in quota troveremo una circolazione piuttosto fredda, naturalmente essendo il nostro Paese uscito da una installazione di gelo di severa entità, l'aria fredda nord atlantica passa assolutamente in secondo piano, essendo presente soprattutto in quota. Tuttavia la sua presenza, testimoniata dalle altezze geopotenziali piuttosto modeste che é possibile osservare nelle carte del tempo in quota, agevola oltremodo i processi convettivi all'interno della colonna d'aria atmosferica, accentuando quindi i processi instabili che sfociano poi nella formazione di frequenti annuvolamenti.

Soltanto dalla seconda metà della prossima settimana, cioè nel momento in cui il centro d'azione della figura depressionaria atlantica migrerá nel pieno dell'oceano Atlantico, il nostro Paese ricadrebbe all'interno di un flusso di correnti meridionali ad estrazione "profonda". Questo significherebbe un aumento probabile delle temperature con effetti sensibili soprattutto al centro ed al sud. Significherebbe anche la conservazione di una circolazione umida con prospettive di tempo ancora nuvoloso, uggioso e talvolta piovoso lungo i settori tirrenici e le regioni settentrionali. 

Insomma una mensilità che esordisce instabile, ma che sará poi influenzata inevitabilmente e fisiologicamente da un rialzo delle temperature, pagato al caro prezzo della nuvolosità e soprattutto dalla PIOGGA che su diverse delle nostre regioni non mancherà certo all'appello.

Seguire gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.29: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna Fiera e Castel S.Pietro..…

h 06.27: A14 Bologna-Ancona

coda

Code per 3 km causa traffico congestionato nel tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale (Km. 4,8..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum