Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: l'arrivo di marzo sotto condizioni meteo più instabili

Uno sguardo al tempo previsto sull'Europa nella prima parte di marzo: l'anticiclone tenderà ad attenuarsi e potrebbe lasciare spazio ad un tipo di tempo più umido ed instabile.

In primo piano - 22 Febbraio 2019, ore 21.45

La lunga fase di alta pressione che ci accompagna ormai da una ventina di giorni, sarà destinata a concludersi entro la fine del mese, lasciando dietro di sè una lunga fila di giornate dalle caratteristiche primaverili, sia come temperature, sia per il grande numero di giornate soleggiate. Le anomalie di temperatura sono state altrettanto rilevanti, caratterizzate da un assetto termico superiore alle medie climatiche di riferimento soprattutto sull'Europa centrale ed occidentale. Nel corso della prossima settimana l'anticiclone europeo avrà ancora un picco di grande vitalità, in questa sede verrà raggiunto l'apice massimo di tepore sul Mediterraneo.

Febbraio si congederà sotto una figura di alta pressione ormai invecchiata, nel frattempo il Vortice Polare potrebbe organizzare almeno due grandi centri di bassa pressione alle latitudini settentrionali: il primo collocato nei pressi della Scandinavia, il secondo sull'oceano Atlantico e sarà proprio dalle mosse di quest'ultimo che verranno affidati i primi movimenti sinottici relativi al mese di marzo che potrebbe esordire con un ribasso del Fronte Polare sull'oceano Atlantico e sull'ovest Europa.

Il centro motore degli anticicloni non sarebbe più collocato sul nord-ovest Europa ma sarebbe destinato a trasferirsi nei settori basso Mediterraneo oppure sul nord Africa, esponendo l'Europa ad una circolazione piuttosto umida occidentale. 

Con questa nuova circolazione, crescerebbe l'affollamento di perturbazioni sull'Europa, la circolazione diventerebbe più dinamica ed il passaggio di corpi nuvolosi più frequente. Con queste basi di partenza, crescerebbe anche per il nostro Paese la probabilità di PIOGGIA che sarebbe in grado di rompere la lunga egemonia di tempo soleggiato e secco relativa a queste ultime settimane di febbraio. Le temperature resterebbero ancora ancorate su valori temperati, senza alcuna traccia di freddo tardivo.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum