Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello EUROPEO: il passaggio del fronte tra stasera e martedì più intenso del previsto!

Il modello ad area limitata prevede precipitazioni abbastanza diffuse a spasso per il Paese tra la serata odierna e la giornata di martedì.

In primo piano - 17 Ottobre 2016, ore 09.19

Quando i modelli litigano, i previsori impazziscono. Del resto ormai è inammissibile tener conto dell'opinione di un solo modello nel 2016, quando davvero abbiamo a disposizione così tanti strumenti, che è davvero reato non utilizzare. Certo, qualche volta ci sono elementi molti discordi, come nel caso del fronte atteso in transito entro le prossime 24 ore.

Un modello vede un inserimento più deciso della saccatura che lo accompagna, l'altro meno: sta al previsore decidere a chi credere, in base all'esperienza e qualche volta...alla "fortuna", perché non sempre i passaggi frontali ubbidiscono a delle regole precise.

Una regola empirica che funziona sempre bene è la seguente: "quando piove nel sud della Francia, il fronte poi avrà possibilità di portare piogge di un certo rilievo anche sul nord Italia"

Rispetto al fronte in arrivo, per il modello europeo, le correnti sembrano disposte mediamente da WNW, ma per qualche ora tra questa sera e l'alba di martedì, vireranno a SW, favorendo precipitazioni sparse su diverse aree del settentrione, per poi localizzarsi martedì mattina (qui c'è allineamento maggiore tra i modelli) su nord-est, Emilia-Romagna, regioni centrali, specie Toscana ed Apuane in primis.

Martedì pomeriggio il fronte si muoverà ulteriormente verso sud coinvolgendo anche il resto del centro con qualche rovescio o breve temporale, (più ottimista qui il modello americano) per poi terminare la sua corsa entro la serata di martedì su Campania, Sardegna, Molise e nord Puglia, senza arrivare ad interessare l'estremo sud.

Nel frattempo al nord, specie ad ovest, il tempo sarà già migliorato.

Tenete comunque presente che le mappe che vi mostriamo qui a fianco sono le più pessimiste rispetto a questo passaggio frontale, nel senso che segnalano probabilmente fenomeni più estesi rispetto a quanto sarebbe lecito attendersi.

Tuttavia era doveroso mostrarle per completezza d'informazione.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.06: SS1 Via Aurelia

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato a 308 m prima di Incrocio La Spezia - Via Antoniana (Km. 415) in entram..…

h 08.05: SS16 Adriatica

blocco rallentamento

Traffico rallentato, chiusura corsia a 157 m prima di Incrocio Fasano - SS172 Diramazione Dei Trull..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum