Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: gli anticicloni continuano a preferire le latitudini settentrionali e sul Mediterraneo che succederà?

In sintesi uno sguardo al tempo previsto nei prossimi 10 giorni basandoci sulla previsione del modello europeo.

In primo piano - 22 Luglio 2018, ore 21.45

Nelle prossime ore ci attendiamo dei nuovi temporali lungo le coste della Toscana e del Lazio, ancora con qualche episodio di forte intensità non escluso. Nel pomeriggio di domani, lunedí 23 luglio, troveremo dei temporali anche al sud. I fenomeni che potranno ancora una volta essere di FORTE INTENSITÀ, sanciranno l'ingresso di aria più fresca atlantica e le temperature saranno destinate a scendere di alcuni gradi anche su queste regioni. Volgendo lo sguardo alla sinottica generale all'ambito europeo, a favorire l'evoluzione della nostra depressione verso l'area balcanica, troviamo il rinforzo dell'alta pressione sulla Penisola Iberica e sulla Francia, un elemento che ci terrà al riparo almeno per qualche giorno, dai nuovi attacchi perturbati in arrivo da ovest o da nord. 

Mercoledì gli ultimi disturbi d'instabilità al Mezzogiorno, poi vi sarà un rialzo graduale delle temperature ed il ripristino di una condizione anticiclonica su tutto il Paese. Ciò che salta all'occhio nell'aggiornamento di questa sera rimane ancora la forte predisposizione dell'alta pressione a distendersi verso le latitudini settentrionali, laddove i valori di pressione e di geopotenziale sarebbero alquanto elevati, suggerendo ancora un profilo delle temperature che sarebbe superiore alla norma anche di molti gradi. 

Quali sarebbero le conseguenze per il nostro Paese?  

Gli impulsi d'aria instabile provenienti dall'oceano Atlantico avrebbero la possibilità di sfruttare un corridoio preferenziale che passando dal golfo di Biscaglia, spingerebbe dei nuovi corpi nuvolosi verso l'Europa occidentale. Il modello europeo ne ipotizza uno già nel prossimo weekend con nuovi temporali al nord anche se in un contesto meno organizzato rispetto a quello che abbiamo potuto osservare in questi giorni. 

È una linea di tendenza che rimane ancora da confermare, tuttavia è bene tenere presente che gli anticicloni sulla Penisola Scandinava oppure sul nord della Russia il più delle volte sono sintomatici di una condizione INSTABILE a scandire i ritmi del tempo sul Mediterraneo. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum