Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: enfasi anticiclonica sull'Europa, raffreddamento al termine di febbraio?

Alcune novità si affacciano sul tempo atmosferico previsto nella terza decade di febbraio, vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

In primo piano - 14 Febbraio 2019, ore 21.21

Una circolazione d'aria molto mite di origine subtropicale, decisamente in anticipo sulla tabella di marcia, riesce a conquistare in breve tempo l'Europa centrale ed occidentale, portando con sè un rialzo deciso delle temperature che in questi giorni si manifesta su ampie zone del nostro continente. L'apice di intensità del nostro anticiclone viene toccato proprio in questi ultimi giorni e troviamo una struttura ben formata sia al suolo (dove abbiamo valori elevati di pressione) sia in quota, dove le temperature risultano altrettanto elevate. Le correnti oceaniche così come i venti più freddi di provenienza settentrionale, rimangono confinati alle elevate latiudini, oppure si limitano ad interessare i margini più orientali del continente europeo, con scarse ripercussioni sul tempo italiano. Questa situazione sarà garanzia di un weekend soleggiato su una buona parte del nostro Paese, anche se lungo i versanti del medio ed alto Tirreno, potrebbero fare capolino degli annuvolamenti di tipo basso.

Qualche novità arriva sull'evoluzione del tempo prevista la prossima settimana: il modello europeo ipotizza il passaggio di un modesto impulso instabile sull'Italia tra mercoledì 20 e giovedì 21 febbraio, nulla di particolarmente eclatante ma pur sempre una novità rispetto al "vuoto" atmosferico ipotizzato dalla maggioranza dei modelli sino a questa mattina.

Volgendo lo sguardo al tempo previsto nella terza decade di febbraio, un nuovo forte anticiclone è previsto rinforzare sull'Europa occidentale, parzialmente proteso verso le latitudini settentrionali dell'Oceano Atlantico e sul Mare del Nord. Con questo tipo di situazione, è ipotizzabile un raffreddamento della temperatura sui paesi dell'est Europa e sull'area balcanica. Una parte di questa aria fredda potrebbe raggiungere il Mediterraneo, coinvolgendo soprattutto i settori orientali dell'Italia con instabilità e calo termico a partire da sabato 23 (da confermare).

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum