Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello europeo: ecco spuntare l'ipotesi del FREDDO attorno metà mese

Uno sguardo all'evoluzione a lungo termine proposta dal modello europeo, mette in risalto una discesa d'aria moderatamente fredda verso l'area centrale del Mediterraneo: vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

In primo piano - 5 Gennaio 2016, ore 10.30

Negli aggiornamenti di ieri, lunedì 4 gennaio, avevamo preventivato la possibilità d'avere una risalita dell'alta pressione delle Azzorre lungo i meridiani dell'oceano Atlantico, condizione che avrebbe potuto riversare masse d'aria fredda dai settori settentrionali europei verso la Mitteleurope. Questa mattina la previsione del centro di calcolo americano si spinge anche oltre, mettendo in evidenza una vasta colata d'aria fredda ARTICA che dai settori settentrionali d'Europa, riuscirebbe a spingersi sino a ridosso dell'arco alpino, penetrando sul Mediterraneo un po' attraverso la valle del Rodano, un po' attraverso la porta della Bora.

La conseguenza più immediata di tale circolazione, porterebbe un raffreddamento piuttosto sensibile della temperatura sui settori centrali del continente, con una certa espansione del freddo anche all'area mediterranea. Trattandosi di una massa d'aria proveniente dai quadranti settentrionali, il ribasso delle temperature sarebbe comunque contenuto entro certi limiti e sarebbero pertanto scongiurati episodi di grande gelo sulla nostra penisola, l'inverno avrebbe comunque modo di manifestarsi lungo tutto il nostro territorio nazionale.

I valori più intensi di freddo sarebbero previsti sulle regioni del NORD, mentre le maggiori chances di precipitazioni si concentrerebbero sulle regioni del centro e del sud. La disposizione generale dei venti sulla nostra penisola sarebbe di tipo settentrionale, Maestrale, Tramontana, forse anche la Bora.

L'alta pressione delle Azzorre resterebbe defilata sull'oceano Atlantico, senza interessarci direttamente ma comportando una rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali non solo a livello locale sull'Italia ma anche su gran parte d'Europa; questo sarebbe il motivo per il quale incorreremo nel raffreddamento della temperatura sopra descritto. Vi ricordiamo ancora una volta che stiamo commentando una previsione deterministica rivolta a lungo termine, caratterizzata quindi ancora da una scarsa affidabilità ed una necessità di ulteriori conferme già dai prossimi aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.43: A16 Napoli-Canosa

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Vallata (Km. 104,2) in entrambe..…

h 05.42: A1 Roma-Napoli

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Frosinone (Km. 623,8) e Barriera Di Napoli Nord (Km. 739,7) in en..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum