Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: dall'omega blocking allo scand positivo? Le conseguenze sull'Italia

L'anticiclone della prima decade ottobrina potrebbe spingersi su latitudini TROPPO settentrionali da consentire un'adeguata protezione del Mediterraneo. Vediamo assieme la linea di tendenza messa in luce quest'oggi dalla previsione del modello europeo ECMWF.

In primo piano - 28 Settembre 2016, ore 10.50

L'evoluzione atmosferica relativa alla prima decade d'ottobre, torna a mettere in luce un rinforzo dell'alta pressione sui settori centrali del nostro continente. A gonfiare questa nuova struttura, una cospicua iniezione d'aria calda diretta alle elevate latitudini d'Europa. Negli aggiornamenti calcolati ieri, martedì 27 settembre, traspariva la volontà dell'atmosfera nel voler proporre un nuovo pattern inizialmente assimilabile a quello classico di un "omega blocking", nel quale ad una figura d'alta pressione allungata dal bacino centrale del Mediterraneo alla sede scandinava, sarebbero poi andate a collocarsi due diverse figure di bassa pressione rispettivamente ai due lati dell'anticiclone, con scarsi effetti sul tempo dell'Italia che sarebbe venuta a trovarsi, neanche a dirlo, all'interno del dominio di competenza dell'alta pressione.

Quest'oggi con i nuovi aggiornamenti calcolati dal modello europeo, vengono nuovamente riviste le dinamiche di tale manovra che a questo punto divengono assimilabili a quelle classiche dello "scand positivo", cioè un'iniezione d'aria calda subtropicale oceanica che riuscirà a spingersi così tanto verso nord da arrivare ad isolare una cellula autonoma d'alta pressione collocata sulla Penisola Scandinava.

Ad est di tale figura, masse d'aria fresca continentale approderanno sul Mediterraneo, operando un raffreddamento importante della temperatura sull'area Balcanica, sull'Egeo e sui settori più orientali del nostro Paese.

L'aria fresca riuscirebbe poi a dilagare ulteriormente verso ovest con una manovra cosiddetta "retroattiva"; il risultato finale porterebbe senza mezze misure alla recisione dell'apporto d'aria calda diretta al nostro anticiclone. La manovra successiva porterebbe alla genesi di un cut-off d'alta pressione in sede scandinava e poi nuovamente impulsi instabili atlantici a chiudere definitivamente una manovra dal sapore invernale ma purtroppo per gli amanti dell'inverno, trapiantata nel cuore dell'autunno.

Andrà davvero così?

Questa mattina anche le previsioni del modello americano GFS e del canadese GEM stanno fiutando come l'evoluzione relativa alla prima decade ottobrina possa NON essere così lineare e scontata come pronosticato inizialmente.

Avremo tuttavia bisogno ancora di alcune conferme prima d'arrivare ad un disegno definitivo. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.59: SS3bis Bis tiberina (e45)

rallentamento

Traffico rallentato, traffico intenso nel tratto compreso tra 1,196 km dopo Incrocio Ospedalone-San..…

h 15.57: SS202 Triestina

coda incidente

Code, incidente a 665 m prima di Incrocio Trieste-Via Servola (Km. 35) in direzione Incrocio Padr..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum