Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: aprile esordisce con tempo PERTURBATO

Anche gli aggiornamenti di questa sera confermano uno scenario di tempo INSTABILE, a tratti persino PERTURBATO sul bacino centrale del Mediterraneo entro la prima settimana di aprile. Vediamo nel dettaglio la nuova previsione serale del modello europeo.

In primo piano - 29 Marzo 2019, ore 21.30

Con questa parte conclusiva di marzo, si chiude un lungo periodo di alternanza tra circolazioni fredde settentrionali e periodi di alta pressione. A tal proposito il nuovo aggiornamento del modello europeo sembra avere le idee molto chiare; l'esordio di aprile, secondo mese della primavera meteorologica, sarà caratterizzato da una circolazione atmosferica assai più instabile, nella quale troveremo masse d'aria artiche e polari marittime a spasso per il Mediterraneo. La nuova previsione del modello europeo conferma l'arrivo di una attiva perturbazione sul bacino centrale del Mediterraneo giovedì 4 aprile e venerdì 5.

Questa volta le precipitazioni, possiamo osservare dalla mappa qui proposta riferita a giovedì 4, colpiranno anche le regioni dell'Italia settentrionale laddove addirittura il modello europeo ipotizza le piogge e le nevicate più importanti:




Entro tale periodo, il quadro generale delle temperature sarà destinato a scendere di alcuni gradi soprattutto sulle regioni del nord. Le isoterme alla quota di 850hpa (circa 1500 metri) potrebbero nuovamente portarsi attorno allo zero, favorendo l'arrivo di alcune nevicate sino a quote interessanti lungo i rilievi delle Alpi e forse l'ultima neve lungo i rilievi dell'Appennino. Nella prima settimana di aprile, le temperature previste a livello nazionale saranno in linea con le medie stagionali.

La carta di previsione qui proposta, è riferita alla giornata di venerdì 5 aprile, mostra la probabilità più o meno elevata di negative alla quota di circa 1500 metri. Queste probabilità saranno più elevate per le regioni del nord:


Anche volgendo lo sguardo al lungo termine, non sembrano comparire all'orizzonte nuovi scenari di alta pressione con caratteristiche di persistenza. L'Europa meridionale continuerebbe ad essere interessata dal passaggio di alcune perturbazioni in un contesto movimentato e dinamico.

La media Ensemble del modello europeo riferita a domenica 7 aprile, mette in luce proprio questa evoluzione:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum