Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: anticiclone delle Azzorre ma con qualche riserva

Superate le incertezze di instabilità portate dalla nuova perturbazione prevista nelle prossime ore, l'alta pressione oceanica tenterà di ricucire velocemente lo strappo, ma il nostro Paese non sarà completamente al riparo dall'instabilità che potrebbe presto tornare a manifestarsi su alcuni specifici settori.

In primo piano - 13 Agosto 2018, ore 10.25

Entro le prossime 24 ore importanti temporali sono previsti sulle regioni centrali e settentrionali, con qualche fenomeno di forte intensità non escluso soprattutto a cavallo tra le coste della Riviera Ligure di Levante e la Toscana. Nel giorno di Ferragosto il modello europeo conferma la rapida evoluzione di questo minimo depressionario verso l'Italia centrale e poi l'area balcanica, con nuovi temporali previsti anche su regioni come Lazio, Campania, Molise, Puglia e Basilicata. Dopo il grande caldo dei giorni scorsi, le temperature subiranno una fisiologica diminuzione che si farà sentire un po' ovunque. 

A livello sinottico, nel periodo compreso tra giovedì 16 e lunedì 20 agosto, le condizioni atmosferiche a livello europeo continueranno ad essere influenzate dalla presenza dell'anticiclone delle Azzorre che non sarà più supportato da alcun evidente contributo d'aria calda africana in quota. Questo significa soprattutto condizioni estive accompagnate da un profilo termico caldo sì, ma più gradevole e senza gli eccessi che abbiamo avuto modo di osservare le scorse settimane. 

Non sarà preclusa neppure l'instabilità che potrà manifestarsi in più di un'occasione, privilegiando soprattutto le zone interne ma possibile anche su alcune località di mare, soprattutto di notte ed al primo mattino. A tal proposito, il modello europeo ipotizza il passaggio di un nuovo nucleo d'instabilità sul Mediterraneo tra sabato 18 e domenica 19, assai più debole rispetto a quello previsto nelle prossime ore, sarebbe comunque in grado di recare temporali sparsi qua e là, anche se la previsione necessita ancora di conferme. 

Volgendo infine lo sguardo alla terza decade di agosto, la circolazione atmosferica continuerà ad essere governata dall'anticiclone delle Azzorre. Alle latitudini più alte le protagoniste saranno le perturbazioni oceaniche accompagnate da un flusso piuttosto teso di correnti occidentali che potrebbero estendere la loro influenza anche al nostro Paese (da confermare). 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum