Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: ancora occasioni di MALTEMPO in vista per l'Italia, in sintesi le ultime novità

Uno sguardo alle ultime novità messe in luce dal modello europeo; il protagonista della circolazione atmosferica europea nel prossimo futuro resta ancora l'aria artica subordinata a quella polare-marittima proveniente dal nord-Atlantico. Una nuova situazione di maltempo fa capolino per le regioni centrali e settentrionali venerdì 15 dicembre.

In primo piano - 10 Dicembre 2017, ore 21.30

In questo scorcio di inizio dicembre, mancano ancora i valori di grande freddo caratteristici delle masse d'aria continentali oppure artico-continentali, le uniche in grado di garantire l'inverno nelle sue manifestazioni più travolgenti e spettacolari, Eppure non possiamo certo dire che la stagione in atto sia riluttante nello svolgere i compiti ad essa preposti; questo mese di dicembre prende uno stacco netto dalle egemonie anticicloniche del recente passato e lo fa attraverso situazioni di maltempo anche molto vistose. L'intera partita dell'atmosfera si svolge quindi lungo i canoni dettati da una circolazione settentrionale che mette in gioco masse d'aria fredde di origine artica e talvolta oceaniche. Queste due masse d'aria si alternano vicendevolmente sulla scena nel bacino centrale del Mediterraneo e sull'Europa, garantendovi frequenti situazioni di MALTEMPO ed una spiccata variabilità.

Nei prossimi giorni compare dal cilindro una nuova controffensiva artica; le conseguenze sarebbero ancora l'instabilità ed una modesta riduzione della temperatura in vista nel periodo compreso tra venerdì 15 e mercoledì 20 dicembre. Compare dal cilindro anche una nuova, attiva perturbazione che coinvolgerebbe le regioni centrali e settentrionali con precipitazioni e nevicate in montagna. (da confermare). 

L'ipotesi successiva, già paventata da altri modelli, riporterebbe un aumento di gradiente sull'oceano Atlantico e quindi una maggiore attività delle depressioni alle alte latitudini, conseguenza di un Vortice Polare sulla via di un graduale rinforzo. Sul finire della seconda decade, tutto ciò potrebbe determinare un rinforzo dell'alta pressione sulla Penisola Iberica in progressione verso il cuore del continente europeo. Almeno sino a mercoledì 20 dicembre l'Italia verrebbe ancora interessata da una circolazione tendenzialmente fredda ed instabile, nel periodo successivo, quindi sotto le festività di Natale, potrebbe farsi strada una fase atmosferica un po' più tranquilla ed anticiclonica. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.31: A12 Genova-Rosignano

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Genova Nervi (Km. 11,5) e Genova Est (Km. 4,2) in direzione Gen..…

h 21.24: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Faenza (Km. 64,5) e Imola (Km. 5..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum