Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO EUROPEO: ancora conferme di tempo INSTABILE anche nella seconda decade settembrina

Tradizionale sguardo all'evoluzione del tempo prevista sull'Italia da qui entro i prossimi dieci giorni; ecco quali novità sono in ballo.

In primo piano - 10 Settembre 2017, ore 21.15

Viene messo in luce anche dai nuovi aggiornamenti serali del MODELLO EUROPEO, l'avvento di una fase di tempo perturbato sul nostro stivale nel periodo compreso tra venerdì 15 e domenica 17 settembre. Dando uno sguardo al panorama atmosferico generale, viene confermata una nuova Onda di Rossby che andrà a ricalcare uno schema circolatorio del tutto simile a quello già sperimentato nel recente passato; la nuova saccatura andrebbe a stabilire il proprio asse sui settori centro-occidentali europei e pertanto il nostro Paese ricadrebbe lungo il "lato ascendente" di una figura barica che, come al solito, faticherà a progredire in modo deciso verso il nostro continente.

Ne potrebbe conseguire una nuova fase prolungata di tempo instabile i cui effetti più eclatanti tornerebbero a farsi sentire sulle regioni del centro e forse su parte di quelle meridionali, crocevia naturale tra i venti di Libeccio e Scirocco che plasmeranno la circolazione atmosferica di basso livello. Nel periodo sopraccitato, l'instabilità andrebbe a colpire anche le regioni dell'Italia settentrionale, soprattutto quelle nord-orientali, con fenomeni più sporadici.

A livello termico, il nostro Paese continuerà ad essere influenzato da una certa ingerenza delle masse d'aria africane che troveranno ragion d'essere proprio nel richiamo di venti meridionali lungo il lato ascendente dell'ondulazione. In questo frangente LO SCIROCCO è previsto far sentire ancora la sua influenza sul Mezzogiorno d'Italia, mentre sulla Sardegna ed il settentrione la palla verrà lasciata alle masse d'aria assai più fresche di origine oceanica, veicolate da Libeccio e Maestrale.  

Sul finire della seconda decade di settembre, seppur con grande lentezza, il modello europeo mette in risalto il lento progredire della saccatura verso il bacino centrale del Mediterraneo e con essa una maggiore penetrazione delle masse d'aria fresche nel cuore del Mediterraneo, sino a raggiungere le regioni di Mezzogiorno. (da confermare)

Seguite le news su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.58: A14 Ramo Casalecchio

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna Casalecchio (Km. 0,8) e Allacciamento A..…

h 16.58: A14 Ancona-Pescara

tstorm

Straripamenti causa temporale nel tratto compreso tra Grottammare (Km. 301,7) e San Benedetto Del T..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum