Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello canadese GEM: cambiamento del tempo dalla seconda metà del mese?

Avremo si o no un cambiamento del tempo dalla seconda metà di aprile, operato dalle correnti instabili di origine atlantica? Il modello canadese ci crede ancora.

In primo piano - 10 Aprile 2015, ore 12.00

Il centro di calcolo canadese procede per la sua strada, preservando nella propria previsione relativa al periodo compreso tra la seconda e la terza decade di aprile, un cambiamento del tempo che andrebbe interrompendo la lunga parentesi anticiclonica di queste giornate. Già entro venerdì 17 aprile la nuvolosità aumenterebbe a partire dalle regioni settentrionali; per la prima volta dopo diverse settimane, il centro motore dell'apparato depressionario resterebbe ben saldo alle proprie zone di origine, riferendoci quindi ai settori settentrionali dell'Europa, senza correre il rischio di sprofondare eccessivamente verso i settori meridionali del Mediterraneo.

In tal modo sarebbero proprio le regioni settentrionali italiane a giocarsi le maggiori chances di tempo instabile e l'arrivo delle prime manifestazioni temporalesche stagionali. Tutto questo dovrebbe pressappoco verificarsi entro il weekend sabato 18 - domenica 19 aprile, quando l'intervento di un sistema frontale preceduto da una ventilazione tesa sud-occidentale, porterebbe nubi e precipitazioni sulle regioni del nord e su parte di quelle centrali, mentre i primi tepori della primavera avanzata inizierebbero a farsi sentire sulle estreme regioni meridionali.

Con l'arrivo di lunedì 20 aprile, il centro di calcolo canadese ipotizza addirittura uno sfondamento dell'aria fresca nord-atlantica sin verso le regioni meridionali italiane, un'ipotesi che tuttavia rimane ancora molto azzardata. Ci preme sottolineare come questa linea di tendenza non venga confermata dalle previsioni emesse dal modello americano GFS e modello europeo ECMWF, un segnale non molto incoraggiante per tutti quelli che vorrebbero un ritorno della pioggia sulle regioni settentrionali.

Tra qualche giornata sapremo senza dubbio fornirvi qualche novità in più.

Seguite gli aggiornamenti.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum