Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO AMERICANO: uno sguardo alla seconda decade ottobrina, le ultime novità

Aumentano leggermente le chances di PIOGGIA (abbondante) per alcuni settori d'Italia. Vediamo quali e per quale ragione.

In primo piano - 4 Ottobre 2017, ore 17.15

In questo scorcio di autunno 2017, sono state veramente poche le occasioni di pioggia rivolte alle regioni settentrionali ed ai versanti alto tirrenici dello stivale. Ormai da molte settimane, per non parlare di quasi un anno, la circolazione atmosferica viene influenzata dalla presenza opprimente di una figura altopressoria a metà strada tra l'oceano Atlantico e l'Europa occidentale (Iberia); negli ultimi mesi tale situazione poggia radici in un eccesso di calore a livello subtropicale oceanico che sta condizionando la circolazione atmosferica in ambito locale.

Ebbene quest'oggi, seppur con la dovuta cautela imposta dalla particolare situazione atmosferica che ci troviamo a vivere, alcuni dei modelli matematici più prestigiosi, sembrano confermare una modifica abbastanza sostanziale del pattern atmosferico venutosi a creare ormai diversi mesi or sono. In buona sostanza, l'anticiclone oceanico potrebbe ritirarsi ulteriormente verso ovest, restandosene confinato nel pieno dell'oceano Atlantico. Una saccatura potrebbe approdare per la prima volta sui settori europei occidentali.

Tale evoluzione riferita alla seconda decade di ottobre, viene confermata da parte del modello europeo ECMWF che sinora é stato l'unico a crederci veramente. La novità di rilievo è che per la prima volta, dopo almeno un paio di giorni di completo disallineamento, ritroviamo più incline a questa evoluzione anche il modello americano GFS.

Restano estremamente incerte le manovre della nuova depressione una volta giunta sul Mediterraneo, motivo per il quale al momento non possiamo sbilanciarci sulle località d'Europa che potrebbero esserne interessate, mentre possiamo essere relativamente più sicuri sul disegno sinottico generale che verrá a crearsi nella seconda decade ottobrina, specialmente nel periodo compreso tra il martedì 10 e domenica 15 ottobre. L'Europa dovrebbe ritrovarsi a fare i conti con la prima saccatura disposta col proprio asse tra la Francia occidentale e l'Iberia, con tutte le conseguenze che ne potranno derivare. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum