Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello americano: uno sguardo agli ultimi aggiornamenti sul tempo previsto tra fine ottobre/inizio novembre

Diamo uno sguardo alla linea di tendenza emessa quest'oggi dal centro di calcolo americano. Viene o no confermato il guasto del tempo preannunciato negli aggiornamenti di ieri sera, giovedì 23 ottobre, per i primi di novembre? Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 24 Ottobre 2014, ore 19.00

Permane ancora una notevole incertezza di fondo, relativa all'evoluzione atmosferica attesa nella prima metà di novembre. Il centro di calcolo americano, abbinato a quelle che sono le linee di tendenza emesse da altri modelli previsionali, fatica ad inquadrare quelli che saranno i protagonisti del palcoscenico meteorologico italiano ed europeo nel corso della prima decade novembrina.

Da un lato infatti, pare che le correnti fredde di estrazione artica o continentale seguitino a mantenersi distanti dal nostro Paese quel tanto che basta da non subirne alcuna influenza, mentre al contrario parrebbe che il flusso perturbato di origine nord-atlantica possa avere qualche garanzia in più di riuscita.

Avremo comunque a che fare con un tipo di atlantico differente rispetto a quello dello scorso anno; fronti e perturbazioni deriverebbero in questo caso da "strappi" della corrente a getto ed avrebbero quindi carattere temporaneo, senza riuscire a condizionare l'intera mensilità novembrina.

In questo palcoscenico molto differenziato ci sarebbe spazio anche per gli anticicloni, seppur accompagnati da valori termici meno caldi rispetto a quelli avvenuti precedentemente.

Che fine ha fatto la fase instabile/perturbata prevista sull'Italia entro la prima decade di novembre?

La forza della corrente a getto in uscita dal nord-atlantico potrebbe non essere sufficiente a convogliare il sistema perturbato sin verso lo stivale italiano. La depressione potrebbe arenarsi sul bacino occidentale del Mediterraneo, condizionando il tempo dell'Europa occidentale ma sensa riuscire a coinvolgere in modo netto la nostra penisola. Questo è quanto emerge dagli ultimissimi aggiornamenti del modello americano a nostra disposizione. 

Il grosso delle precipitazioni e dell'instabilità sarebbe appannaggio della penisola Iberica e della Francia. Territorio italiano ai margini, con maggiori probabilità di avere addensamenti e nuvolosità sui versanti occidentali. Tale fase atmosferica potrebbe riguardare segnatamente le prime giornate del nuovo mese, approssimativamente tra lunedì 3 novembre e mercoledì 5. Le rimanenti giornate relative alla prima decade potrebbero trascorrere sotto condizioni blandamente anticicloniche.

In serata ulteriori aggiornamenti basati sulla previsione del centro di calcolo inglese.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum