Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello americano SCOPPIETTANTE per l'inizio dell'anno: controlliamo l'AFFIDABILITA...

Il run ufficiale del modello americano torna a far sognare gli appassionati di freddo e neve. Controlliamo l'affidabilità con la media e lo spread.

In primo piano - 23 Dicembre 2016, ore 10.30

Il modello americano questa mattina prova a farci uscire dal tunnel dell'anonimato meteo, promuovendo un cambiamento importante per i primi giorni di gennaio, non solo in Italia, ma su buona parte del nostro Continente.

La cartina a lato farà stropicciare gli occhi degli appassionati di freddo e neve in quanto mostra la dipartita dell'alta pressione a favore di una configurazione fredda e perturbata sul nostro Paese entro martedì 3 gennaio.

Non si tratta di un'ipotesi estrema, ma del run ufficiale del modello di oltre oceano ed ora cercheremo di sondarne l'affidabilità.

Un punto a favore del cambiamento sopra citato arriva dalla media di tutti gli scenari (compresa la corsa ufficiale) imbastita questa mattina dal modello medesimo (seconda mappa)

Si nota lo spostamento dei massimi di pressione in Atlantico per il medesimo giorno, con inevitabile tracollo di geopotenziali e termiche sull'Europa centrale e sull'Italia.

Detto in altre parole, la media degli scenari del modello americano non sconfessa la tesi del run ufficiale, pur ponendola in termini più morbidi.

Analizzando invece la mappa dello SPREAD, ovvero di quanto si discosta la tesi del run ufficiale nei confronti delle altre corse che compongono il modello, le cose iniziano a non tornare.

Dove vedete il colore giallo, il differenziale tra il run ufficiale e le altre corse è molto elevato; di conseguenza la previsione gode di scarsa affidabilità.

Come si può notare, gran parte del nostro Continente e parte dell'Italia hanno indici di attendibilità bassi, con rischio di ribaltoni previsionali anche marcati.

L'attendibilità risulta invece discreta sul vicino Atlantico e addirittura buona sul Mediterraneo orientale, la Grecia e la Turchia.

Cosa possiamo dire, in definitiva, del run ufficiale imbastito questa mattina dal modello americano? Beh, che l'attendibilità è piuttosto bassa, valutabile al momento tra il 35 e (al massimo) il 40%. Di conseguenza è lecito sperare che possa cambiare qualcosa, ma per un'eventuale "esaltazione" converrà aspettare (e nemmeno poco).

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 

Uno sguardo al modello europeo con questo articolo:  http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/modello-europeo-un-cambiamento-della-circolazione-con-l-arrivo-del-nuovo-anno-/57830/

 

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.31: SS106 Jonica

incidente

Incidente a 5,528 km prima di S.Elia (Km. 26,8) in direzione Taranto…

h 03.20: A8 Milano-Varese

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Barriera Di Milano Nord (Km. 5,6) e Fiera Milano in direzione M..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum