Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO AMERICANO: mitezza autunnale in modalità "ON", tuttavia...

Con l'arrivo del weekend lo sprofondamento di una depressione sin verso le latitudini meridionali del Marocco, agevolerà la risalita di una massa d'aria decisamente calda, addirittura di estrazione africana. Tra giovedì 27 e venerdì 28 potrebbe però manifestarsi un nuovo cambiamento portato da una circolazione nord-orientale.

In primo piano - 20 Ottobre 2016, ore 17.30

Una figura di bassa pressione strutturata soprattutto in quota, interessa in queste ore i settori centrali d'Europa ed il Mediterraneo, condizionando anche il tempo del nostro Paese; le regioni settentrionali vengono interessate dalla parte più fredda di tale circolazione mentre al centro e soprattutto al sud il profilo termico risulta sicuramente più mite ma non manca l'instabilità, con alcuni forti temporali che al momento prediligono soprattutto le zone di mare aperto.

Con l'arrivo del weekend sabato 22 - domenica 23 ottobre, lo sprofondamento di una depressione oceanica verso il Marocco, scatenerà sul Mediterraneo una risposta calda di notevole portata; il modello americano pronostica infatti nel periodo compreso tra lunedì 24 e mercoledì 26, una risalita decisa della temperatura portata dalle masse d'aria CALDE africane che avranno in questa sede un'origine particolarmente "profonda".

L'ampiezza e la consistenza di questo richiamo caldo si manifesterebbe attraverso una risalita dei valori termici che, alla quota di 850hpa (circa 1500 metri) potrebbero risalire sino a +20°C al centro ed al sud, con la Sardegna in prima posizione nello sperimentare temperature che nulla avranno da invidiare con i valori tipici dell'estate.

Anche le regioni del NORD verrebbero raggiunte dalla ragguardevole isoterma di +15°C, segnando in tal modo un record di temperatura dalla durata effimera (appena 48 ore) ma comunque in grado di lasciare il segno.

Le giornate ormai piuttosto corte ed il sole basso sull'orizzonte limiteranno la risalita delle temperature al suolo che potrebbero comunque tornare a sfiorare i +30°C su alcuni limitati settori e con particolare riferimento delle due isole maggiori. Sulle regioni del nord, inversioni termiche ed una circolazione da est nei bassi strati potrebbe almeno in parte "tamponare" l'aumento termico che sarebbe sensibile soprattutto in quota, meno al suolo.

Ad ogni modo, secondo questo aggiornamento, l'evoluzione successiva tornerebbe ad essere affidata ad una depressione che riuscirebbe a farsi strada attraverso il tessuto anticiclonico, portando un ribasso netto delle temperature ed una ripresa dell'instabilità al centro ed al sud tra giovedì 27 e venerdì 28.

L'alta pressione sull'ovest del continente tornerebbe però a gonfiarsi come un pavone, chiudendo la mensilità sotto condizioni atmosferiche soleggiate ed abbastanza miti


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.04: A10 Genova-Ventimiglia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Voltri (Km. 10,7) e Genova Aeroporto (Km..…

h 10.03: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Bolzaneto (Km. 125,8) e Barriera Di Geno..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum