Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO AMERICANO: la via dell'inverno sull'Europa rimane ancora lunga

Riusciranno le masse d'aria fredda ad interessare in modo deciso il nostro Paese? Uno sguardo dettagliato agli "umori" del modello americano GFS.

In primo piano - 30 Dicembre 2016, ore 17.15

Siamo alle solite, ogni qualvolta uno scenario INVERNALE si avvicina alla scadenza previsionale, siamo costretti a rivalutare l'effettivo impatto delle masse d'aria fredda sul tempo del nostro Paese e dei paesi affacciati al bacino del Mediterraneo. Grandiose ondate di gelo si trasformano quindi in effimere riduzioni della temperatura, circoscritte nel tempo e limitate negli effetti. Così una grande ondata di maltempo invernale diventa nulla più di una parentesi in un mare sconfinato di monotonia e di scarse variazioni su quelli che sono i canoni standard della circolazione atmosferica in questo inverno 2016/2017. 

Cosa possiamo dire sul tempo d'Europa nella prima decade di gennaio? 

Quasi sicuramente torneremo a commentare un nuovo raffreddamento della temperatura essenzialmente circoscritto ai settori nord-orientali d'Europa. Tutto avrà inizio tra domenica primo gennaio (Capodanno) e lunedì 2, attraverso l'approfondirsi di una saccatura che dapprima riporterà l'instabilità sull'Europa e su parte del Mediterraneo per poi introdurre un nuovo raffreddamento della temperatura.

Nel suo spostamento verso le aree orientali del continente, tale figura di bassa pressione trascinerà dietro di sè una massa d'aria considerevolmente fredda di origine ARTICA, pronta a conquistare la Penisola Scandinava e la Russia, laddove ritroveremo isoterme di tutto rispetto.

Da questo punto in avanti il sogno di un inverno freddo italico sembra ancora posticipato avanti nel tempo, in una sorta di "effetto miraggio" che confina le previsioni di gelo e di neve costantemente SOPRA le 200 ore e pertanto rendendo queste previsioni estremamente incerte.

Per quanto riguarda la prima decade di gennaio 2017, allo stato attuale possiamo limitarci ad osservare segnali di cambiamento nella disposizione delle figure di alta e di bassa pressione, disegnando a livello emisferico un pattern, cioè una configurazione atmosferica potenzialmente favorevole all'arrivo di una fase atmosfera INVERNALE per l'Europa.

Seguite gli aggiornamenti. 
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum