Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO AMERICANO: l'interludio anticiclonico della prossima settimana, poi ancora instabilità

Dopo l'interludio anticiclonico della prossima settimana, si riaprono le danze per una evoluzione di tipo instabile (forse anche freddo) sull'Europa da venerdì 8 dicembre in avanti.

In primo piano - 30 Novembre 2017, ore 17.00

Conclusa questa prima fase di instabilità artica, una figura di alta pressione tornerà ad estendersi verso l'Europa ed il bacino centrale del Mediterraneo, chiudendo almeno in via temporanea i rubinetti dell'aria fredda artica. Nonostante la sua origine dinamica e pertanto a cuore caldo, molte giornate in compagnia delle masse d'aria artiche lasciano in campo l'impronta di un ribasso termico che l'atmosfera non riuscirà ad assorbire completamente, nonostante la presenza di una figura altopressoria. Sulla Valpadana tra lunedì 4 e giovedì 7 dicembre verranno favorite le inversioni termiche accompagnate da temperature sottozero; saranno possibili dei fenomeni di "nebbia congelantesi" anche consistenti e persistenti durante le ore di luce. Ritorneremo in modo più approfondito su questo aspetto nei prossimi giorni.

L'evoluzione successiva riporterebbe nuovamente una ripresa dei flussi di calore alle alte latitudini dell'oceano Atlantico, quindi una ripresa nell'attività della cosiddetta "Wave 2 atlantica" che avrebbe come effetto, quello di riportare una circolazione nuovamente di stampo meridiano entro il finire della prima decade dicembrina.

Sintetizzando all'essenziale, di primo impatto vi sarebbe quindi un rinforzo zonale identificato dai modelli nella prima settimana del nuovo mese (1-7 dicembre) con distensione parziale dell'alta pressione sull'Europa. Vi sarebbe poi un'evoluzione di tipo instabile con rallentamento delle westerlies occidentali ed una ripresa degli scambi meridiani. (8-15 dicembre).

In questa seconda fase, l'Europa tornerebbe ad essere nuovamente esposta al FREDDO in arrivo dall'artico scandinavo, laddove vi sarebbe ancora una importante circolazione depressionaria foriera di instabilità. Alcuni modelli mettono in luce un ribasso del Fronte Polare in corrispondenza dell'Europa occidentale, ipotesi che suggerirebbe un'azione instabile di tipo oceanico che potrebbe contrapporsi a quella di stampo artico ma su questo aspetto abbiamo bisogno ancora di ulteriori conferme.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum