Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLO AMERICANO: cosa bolle in pentola per i primi di ottobre?

Movimenti d'autunno inoltrato in vista a lungo termine ma per adesso, meglio mantenersi con i piedi per terra.

In primo piano - 23 Settembre 2016, ore 10.40

Una doverosa premessa; al momento l'unico elemento previsionale veramente SICURO, è rappresentato dalla figura vistosa di alta pressione che, sul finire di settembre, avvolgerà i settori centrali ed occidentali europei, portando con sè alcune giornate di grande stabilità, accompagnate da un soleggiamento più che discreto. Su queste basi di partenza, viene già da diversi giorni pronosticato un nuovo cambiamento del tempo, o meglio, visto su di una scala più ampia, un riassetto delle figure bariche, definitivo passaggio di consegne tra una sinottica generale tardo estiva od al più inizio autunnale, con una d'autunno inoltrato.

Andranno infatti approfondendosi i vortici depressionari alle elevate latitudini, laddove il tempo volgerà al peggio, dando il via alla lunga stagione del freddo, delle piogge, della neve e del vento. Tenderà ad inasprirsi il gap termico tra la fascia delle medie e delle alte latitudini, evento che anticipa un rinforzo della corrente a getto Polare.

Su queste basi di partenza, il FORTE anticiclone previsto sull'Europa verso fine settembre, sarebbe destinato ad avere una durata effimera. Un "fuoco di paglia" destinato quindi a spegnersi con la stessa rapidità con cui è stato acceso. Eccoci quindi giunti ai primi di ottobre con un nuovo ribasso delle altezze geopotenziali e della pressione messo in luce dal modello americano con risvolti ancora tutti da verificare.

Esiste infatti ancora una forte incertezza in merito DOVE questa nuova ondulazione andrebbe a collocarsi.

Negli aggiornamenti di ieri, giovedì 22 settembre, la nuova saccatura sembrava potesse scavarsi sull'ovest d'Europa, portando con sè un forte peggioramento delle condizioni atmosferiche al centro ed al nord, con precipitazioni presumibilmente concentrate sui versanti tirrenici. Quest'oggi invece prende campo l'ipotesi di una saccatura ancora una volta centrata sui settori orientali d'Europa; nubi e precipitazioni privilegerebbero quindi il centro-sud e soprattutto i versanti adriatici.

Al momento è impossibile stabilire QUALE delle due ipotesi avrà la meglio, d'altro canto anche la media Ensemble dello stesso modello americano non comunica nessun segnale verso una o l'altra soluzione previsionale.

Non ci resta che aspettare...


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.04: A29 Palermo-Mazara Del Vallo

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 881 m prima di Svincolo Capaci-Isola Delle Femmine (Km. 4,5) in..…

h 21.52: SS115 Sud Occidentale Sicula

problema sdrucciolevole

Fondo stradale scivoloso a 453 m prima di Incrocio Licata/Incrocio SS123 Di Licata (Km. 229,4) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum