Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello americano: agli esordi di una feroce ondata di CALDO

Le ultime novità che arrivano dall'aggiornamento serale del modello americano, ancora conferme sull'ondata di calore in arrivo.

In primo piano - 27 Luglio 2017, ore 19.00

Giungiamo ormai alle BREVI distanze previsionali, trovando ancora conferme in merito alla nuova ondata di caldo che ben presto tornerà ad avvolgere il nostro Paese, nonché una vasta fetta d'Europa. Le previsioni riguardanti le ondate di calura, ben difficilmente vengono cancellate dai modelli, anche se la linea di tendenza viene inquadrata nel range del medio termine (4-7 giorni), subisce raramente delle ritrattazioni significative. Non è un caso, in linea generale le masse d'aria calda presentano un comportamento più prevedibile rispetto alle masse d'aria fredde ed instabili. Specie se inserite in un contesto anticiclonico l'aria calda inizia ad invadere gli strati atmosferici a partire dalle quote superiori, dove le masse d'aria hanno un comportamento assai più regolare e non subiscono l'interferenza data dai rilievi. Al contrario l'aria fredda, specie se inserita in un contesto spiccatamente depressionario oppure se riguarda gli strati prossimi al suolo, deve confrontarsi con la complessa orografia del nostro continente, elementi che i modelli matematici leggono con grande difficoltà. 

Eccoci quindi all'alba di una nuova fase di intensa calura con cui il nostro Paese già degnato dalla siccità e dagli incendi dovrà presto confrontarsi; nel complesso potrebbe risultare l'ondata calda più intensa della stagione e giunge proprio al culmine dell'estate, andando a colpire con particolare intensità i settori dell'Italia centrale (domenica 30, lunedì 31), poi anche quelli dell'Italia meridionale nei primi di agosto. Un discorso diverso per quanto riguarda il tempo previsto al nord che sarà molto caldo soprattutto sull'Emilia Romagna, dove i valori potrebbero sfiorare o raggiungere la soglia dei 40 gradi tra domenica e soprattutto lunedì prossimo. Lungo la fascia alpina e prealpina almeno in un primo momento infiltrazioni d'aria leggermente meno calde di origine oceanica potranno favorire dell'instabilità a sfondo temporalesco soprattutto nell'ultimo weekend di luglio (sabato 29, domenica 30). 

Nel periodo compreso tra martedì 1 agosto e venerdì 4 agosto verrà raggiunto l'apice dell'ondata di caldo per i settori centrali del Mediterraneo, lo stivale italiano ed i paesi dell'Europa centro-orientale. In questa fase la stabilità atmosferica sarà pressoché ASSOLUTA ed il clima molto caldo, con picchi ovunque superiori ai +35 gradi (zone interne). Soltanto sul finire della prima decade viene intravisto dai modelli una attenuazione del campo anticiclonico con una riduzione nelle altezze geopotenziali alle quote superiori (sintomo di una attenuazione del flusso d'aria calda dal nord Africa al Mediterraneo). In questa fase appare probabile una ripresa più convinta dell'attività temporalesca ad iniziare dalle regioni settetrionali. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.21: A7 Milano-Genova

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A10 Genova-Ventimiglia (Km. 131,7) e All..…

h 21.17: A7 Milano-Genova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A10 Genova-Ventimiglia (Km. 131,7) e Allacciamento..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum