Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MODELLI A CONFRONTO: quanta forza avrà l'anticiclone sul Mediterraneo?

L'anticiciclone sul Mediterraneo, più forte secondo il modello americano, più vulnerabile secondo quello europeo; dov'è la verità?

In primo piano - 13 Luglio 2016, ore 20.40

Sul proseguimento dell'estate Mediterranea dopo il breve intermezzo d'instabilità di questi giorni, ormai tutti i modelli sono concordi, mentre ancora permane un considerevole grado di incertezza riguardante l'effettivo comportamento dell'anticiclone sul Mediterraneo, visto più tenace da alcuni modelli, un po' più vacillante specie al nord secondo altri modelli.

In questo panorama previsionale, la linea di tendenza messa in risalto dal modello europeo nel periodo compreso tra il termine della seconda e l'esordio della terza decade di luglio (lunedì 18 - sabato 23) appare sicuramente quellla dagli esiti più insicuri; il  flusso delle correnti occidentali fresche ed instabili resterebbe infatti a due passi dal nostro Paese, senza che quest'ultimo ne venga però interessato direttamente.

Una resistenza certamente più coriacea dell'alta pressione viene messa in evidenza dalla previsione del modello americano, "enfasi" anticiclonica che verrebbe poi spenta rapidamente dall'intervento di un nuovo periodo d'instabilità atmosferica ipotizzato proprio da sabato 23 luglio in avanti.

Dove rimane quindi la verità e soprattutto QUANTO potrà effettivamente rivelarsi efficace il nuovo periodo di stabilità estiva pronosticato dai modelli nel prossimo futuro? 

L'arrivo dell'alta pressione, come normale che sia nella mensilità di luglio, rappresenta un fisiologico evento di chiusura di tutti quei passaggi instabili/perturbati dalle caratteristiche estive, così come abbiamo potuto sperimentare in questa occasione ed in altre occasioni simili a questa.

Al di là dell'effettiva espansione raggiunta dal nostro anticiclone, la circolazione prevalente a livello europeo resta sempre scandita dall'oceano e dai suoi capricci. Sottomesse o comunque fortemente annichilite le circolazioni assai più stabili rappresentate dall'espansione delle masse d'aria nord africane sul Mediterraneo.

Il proseguimento dell'estate 2016 sarà con tutta probabilità ancora caratterizzato dall'avvicendarsi di break, parentesi di instabilità e frescura in arrivo soprattutto per il nord. Calura e solleone ma senza pretese al centro ed al sud. Un periodo estivo ancora definibile come normale, caldo certamente ma lontano dagli standard a cui ci hanno tristemente abituato le estati degli anni scorsi.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.12: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Cesena Nord (Km. 93,6) e Forli' (Km. 81,6) in direzione Bologna..…

h 10.10: A1 Firenze-Roma

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Chiusi-Chianciano (Km. 409,9) e Ponzano Romano-Soratte (Km. 516)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum