Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Migliora il tempo nell'ultima decade di maggio ma l'anticiclone ancora non convince

Una situazione di tempo relativamente più tranquillo è atteso sulle regioni del nord e su parte del centro nell'ultima settimana di maggio. Più instabile al meridione, in attesa di una nuova, possibile evoluzione temporalesca nelle ultimissime battute di maggio.

In primo piano - 21 Maggio 2019, ore 21.50

Una figura di alta pressione riporta dopo lungo tempo una condizione atmosferica più stabile in previsione soprattutto per le regioni del centro e del nord. Tra domani, mercoledì 22 e venerdì 24 maggio, dobbiamo aspettarci un rialzo graduale delle temperature che si farà sentire su tutte le regioni, risultando però più sensibile sulle regioni settentrionali. Una residua circolazione di aria più fresca in quota, favorirà lo sviluppo di alcuni temporali ad evoluzione pomeridiana nelle zone interne. Ecco la previsione della pioggia ipotizzata dal modello europeo per giovedì 23 maggio:

Volgendo lo sguardo al tempo previsto nel fine settimana, un nuovo, modesto impulso d'aria instabile riuscirà a scavalcare l'ostacolo anticiclonico che nel frattempo si sarà costruito sull'Europa occidentale. Questa situazione porterà allo sviluppo di un modesto corpo nuvoloso è previsto interessare tra domenica e lunedì le regioni dell'estremo sud, in particolar modo le due isole maggiori. Ecco la previsione del modello europeo riferita a domenica 26 maggio:

L'evoluzione del tempo relativa agli ultimissimi giorni del mese, potrebbe portare una maggiore propensione dell'alta pressione delle Azzorre ad una espansione verso il Mediterraneo centrale. Questa espansione riuscirà solo in parte, ne trarranno beneficio soprattutto le regioni del nord tra domenica 26 e martedì 28 maggio. Residua instabilità è prevista al sud. Ecco la previsione del modello europeo riferita a lunedì 27:

La parte conclusiva di maggio resta ancora difficile da decifrare, tuttavia non sembra così improbabile lo sviluppo di una nuova saccatura sull'Europa occidentale. In ambito italiano i venti tornerebbero a disporsi dai quadranti meridionali, con un nuovo cambiamento delle condizioni atmosferiche al nord, laddove crescerebbe la probabilità di temporali. La previsione necessita ancora di conferme.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum