Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MeteoLive sul Gran Sasso d'Italia!

Il raduno escursionistico organizzato da Emanuele Latini e Marco Scozzafava è riuscito con pieno successo. Una vera e propria scommessa vinta da MeteoLive che ha voluto portare i suoi più fedeli lettori sul tetto dell'Appennino, di fronte al ghiacciaio più meridionale d'Europa e alla vetta più elevata dell'Italia peninsulare.

In primo piano - 6 Luglio 2004, ore 15.15

Fa un certo effetto vedere un gruppo di ventisette persone, provenienti da tutta Italia, darsi appuntamento in un angolo sperduto d'Abruzzo, in un caldo week-end di luglio, per ritrovarsi a trascorrere due giorni sui 2433 metri di quota del piccolo Rifugio Franchetti, nel cuore del Gran Sasso d'Italia. L'iniziativa, inedita nel suo genere, è stata portata avanti da MeteoLive dopo la straordinaria riuscita dell'escursione sul Corno Bianco dello scorso settembre, quando, nel contesto del Raduno di Passo Oclini, Alessio Grosso guidò un gruppo di sessanta persone sulla vetta altoatesina. In molti ci hanno scritto affinché simili iniziative venissero riproposte, e così è nata l'idea di condurre una folta rappresentanza di forumisti e di semplici lettori di MeteoLive sul ghiacciaio più meridionale d'Europa, sotto la vetta più alta dell'Italia peninsulare. E' gente comune, quella che si raduna davanti all'imbarco della Seggiovia dell'Arapietra, in quel di Prati di Tivo. Persone di tutte le età che aspettano da tempo di ritrovarsi assieme nel nome di una comune passione per la natura e per le sue forme più estreme, sublimi, eclatanti. Sono le 10,30 di sabato mattina, 3 luglio. Fa caldo, ma sui 1450 metri della nota stazione sciistica teramana, all'ombra di cumuli torreggianti, il vento che scende dalla Valle delle Cornacchie rende frizzante e piacevolissima l'atmosfera della dolce attesa. Nel giro di un'ora ci si raduna tutti: ci sono rappresentanti di numerose città (Roma, Ancona, Vicenza, Firenze...), così come sono tante le regioni ad essere presenti (Marche, Veneto, Toscana, Calabria... solo per citarne alcune). Poco prima di mezzogiorno si sale su, in seggiovia, alla Madonnina dell'Arapietra, quota 2006 metri. Da lì si prosegue a piedi, zaino in spalla, verso la mèta bramata: il Rifugio Carlo Franchetti. Si supera il Passo delle Scalette (m. 2100 slm), poi un tratto un po' esposto, reso insidioso da un nevaio che rende il passaggio stretto e difficoltoso. La Valle delle Cornacchie è cosparsa di chiazze di neve già da quote inferiori ai 2200 metri, mentre nella parte più alta è evidente come il bianco sia il colore dominante. In poco più di un paio d'ore si arriva sulla terrazza del Franchetti. Lo spettacolo è di quelli duri da dimenticare, con i contrafforti rocciosi del Corno Piccolo che si stagliano dalle pietraie sottostanti, fino ad esaltarsi nella cuspide del Monolito. Dirimpetto, i bastioni della Vetta Orientale del Corno Grande, il gran balzo nel vuoto di oltre duemila metri, e più in alto gli sfasciumi della morena centrale, la più alta di tutto l'Appennino. In mezzo a tutto il Rifugio Franchetti, i nostri ventisette strettissimi posti rubati ai grandi spazi della montagna, ed un unico grande sentimento di follia, pienezza e gratitudine rivolto alla montagna e alla condivisione di quel mistico evento. Il Rifugio è nostro, non c'è un posto vuoto, non c'è nulla che sia estraneo alla spedizione targata MeteoLive. Così si decide il programma della due-giorni: al pomeriggio del sabato la salita sul Ghiacciaio del Calderone, il più meridionale d'Europa; alla mattina della domenica l'ascesa alla vetta numero uno dell'Appennino, il Corno Grande del Gran Sasso d'Italia. Il resto è solo poesia, stupore, emozione. A parlare sono i visi di persone che mai avevano visto il Gran Sasso così da vicino: un gruppo di ragazzi che si è ritrovato amico laddove natura, bellezza e condivisione si fondono in un unicum che rende mistica ogni ardita commistione di desideri. Rendendola vera.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.18: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code causa operazioni doganali nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Nord (Km. 41,3) e Svincolo..…

h 04.15: A23 Palmanova-Tarvisio

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Pontebba (Km. 92,4) e Dogana Di Coccau-Confine Di Stato (Km. 119,9)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum