Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MeteoLive intervista la gente comune in strada sul cambio climatico: "dovete fare lo sciopero della fame e della sete perchè vi ascoltino"

Interviste condotte e dirette da Alessio Grosso.

In primo piano - 26 Aprile 2007, ore 08.03

Lo faceva Francesco Rutelli, si proprio l'Onorevole, a Radio Radicale all'inizio degli anni 80, io ero ancora bambino ma lo ascoltavo con simpatia e attenzione. Erano le interviste più vere, sincere, schiette. Rutelli andava a Porta Portese a Roma e chiedeva semplicemente un'opinione su Marco Pannella. Ricordo che un giorno una signora rispose simpaticamente: "ancora non è morto con tutti gli scioperi della fame che ha fatto? Morisse un po' qualche volta". Mi è venuto in mente questo simpatico siparietto perchè girando armato di microfono e registratore con un mio collaboratore per le vie di Milano, un signore di mezza età (che conosceva il sito) mi ha dato un consiglio per lui preziosissimo: "se volete farvi veramente sentire anche nel mondo scientifico, fate come Pannella, dovete annunciare sul web lo sciopero della fame e della sete di Alessio Grosso, vedrete che un dibattito televisivo corretto sul cambio climatico forse così lo otterrete, perchè qualcuno si muoverà a pietà". Possibile che si debba davvero suscitare pietà, arrivare all'ultima spiaggia per farsi ascoltare? Mah. Proseguo: forse una signora sul mercato di Viale Papiniano ha capito tutto: "Signora -le chiedo -che ne pensa del cambio climatico?" "E che ne devo pensare -sbotta - che è il solito teatrino. Da una parte ci sono i petrolieri che dicono che non è vero niente, dall'altra gli ambientalisti che ci riempiono di terrore con sti ghiacci che si sciolgono. In mezzo ci siamo noi che ancora non abbiamo capito bene che ne sarà del clima". Faccio la stessa domanda ad un ragazzo, Igor, che esce dall'Università Statale: "penso che tra qualche anno gli oceani si solleveranno e cresceranno le palme in Valpadana -dice di scherzare, poi aggiunge serio -se tutti i dati raccolti, e sono migliaia ormai, a sostegno del riscaldamento globale potenziato da cause antropiche fossero veritieri, è giusto che l'uomo vi ponga rimedio rendendo operative quanto prime le energie alternative e uscendo dalla schiavitù del petrolio. So che ci sono molti scienziati che esprimono il loro dissenso, però la maggioranza in democrazia vince". E se quella maggioranza fosse influenzata e forzata politicamente chiedo? "Ci vorrebbero le prove" risponde "tra gli scienziati preoccupati del febbrone del Pianeta per cause che in parte riconducono all'uomo so che ci sono persone di grande rigore morale e dunque mi fido". Mi sposto davanti ad un punto vendita (outlet) e intervisto una modella, talmente magra da sembrare anoressica, Ivana: "non so" dice quasi scocciata "sono troppo impegnata nel mio lavoro per pensare al clima, sto chiusa per ore senza mai guardare il cielo e sinceramente non mi sono mai posta il problema. Per me è sempre tanto freddo d'inverno e sempre troppo caldo in estate fin da quando ero bambina, ma forse non sono bene termoregolata io". Andiamo davanti al Palazzo di Giustizia, esce un avvocato. Stessa domanda, qui scatta la risposta politica: "bisognerebbe portare Bush in elicottero a vedere come si scioglie l'Artico per fargli cambiare idea sulle emissioni di andidride in atmosfera". Cerco di ottenere una riflessione anche su quanto possa esserci di naturale nel riscaldamento attuale: "abito in periferia, sono uscito con un giaccone pesante perchè faceva freddo e c'era nebbia, sono arrivato qui in centro e, come vede, mi dà fastidio persino la giacca". La trovo un'esagerazione ma non glielo faccio notare. Lui confonde l'isola di calore, il microclima, indubbiamente influenzato dall'uomo, con il macroclima, per lui non fa alcuna differenza. "Cause naturali? Perchè mai in un secolo il clima avrebbe dovuto impazzire così?" Ribatte. E capisco che insistendo perderei solo tempo. Antico Bar Taveggia angolo Visconti di Modrone, zona centrale, qualcuno mi riconosce, sembra un miracolo: "ah lei è quello delle apocalissi!" esordisce un giovane architetto "sul riscaldamento globale le dico che non sono affatto convinto, ci sono di mezzo troppi fattori, tra cui quelli astronomici, e poi in passato ho letto che è stato anche molto più caldo di oggi e nessuno si strappava i capelli, secondo me stiamo semplicemente ancora uscendo dalla Piccola era glaciale. E poi se gli si dovesse bloccare la Corrente del Golfo (qualche segnale pare ci sia), sarebbero tempi duri per gli ambientalisti, in Europa congeleremmo". Ma no via, replico che si riciclerebbero girando la frittata: avete visto che cosa abbiamo combinato? E comunque si batterebbero sempre per far ridurre le emissioni di CO2 antropiche. Infine entro da una parrucchiera, spiritosissima. "c'è quello con la piccozza che mi fa star male ogni volta che lo vedo: per lui tutto andrà alla rovina, non avremo più acqua, arriverà il deserto nelle isole, mah, io mica mi fido tanto, però nel mio piccolo l'acqua non la spreco e d'estate uso il meno possibile il condizionatore, perchè gli sprechi non mi sono mai piaciuti e se proprio dovessimo scaldarci ancora di più vuol dire che risparmieremo il riscaldamento invernale e inquineremo molto meno le nostre città, o no?" Mi ha fatto piacere ritrovare il contatto diretto con la gente, ho scoperto che molti ragionano ancora con la propria testa e questo mi conforta. Mediterò sullo sciopero della fame, in fondo dimagrire un po' non mi farebbe male.

Autore : Alessio Grosso, montaggio redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.22: A2 Autostrada del Mediterraneo

vento-forte

Raffiche di vento nel tratto compreso tra Svincolo Laino Borgo (Km. 153,4) e Svincolo Lagonegro Nor..…

h 21.13: A90-GRA Aurelia-Salaria

incidente

Incidente a 3,703 km prima di Svincolo 4: Ospedale S.Andrea in direzione Svincolo 1: SS1 Via Aure..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum