Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEOLIVE CULT: "andai nei boschi perchè desideravo vivere con saggezza": il nostro rapporto con l'ambiente nella società moderna

Ecco cosa significa amare l'ambiente e la natura.

In primo piano - 28 Luglio 2009, ore 09.40

Con la fine della fanciullezza si dice svanisca l'epoca del sogno, dell'ideale e si cominci a misurarsi con il materiale, che tende spesso però a svilire le nostre vite. Thoreau diceva: "andai nei boschi perchè desideravo vivere con saggezza, per affrontare solo i fatti essenziali della vita e per vedere se non fossi capace di imparare ciò che aveva da insegnarmi e per non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto". Le condizioni di relativo benessere in cui viviamo ci consentono di amare la natura, di occuparci di lei. Intendiamoci, il legame tra uomo e natura è sempre stato strettissimo ma, mentre nel passato l'uomo aveva l'impressione di essere dominato, oggi pare che i ruoli si siano invertiti. In realtà noi abbiamo ingabbiato la natura, ci siamo costruiti in città un mondo artificiale in cui la natura entra come un soprammobile, un souvenir preso dai monti e dalle campagne e inserito nel tessuto urbano quasi a fare coreografia. Il risultato è che abbiamo perso un vero ed autentico contatto con alberi, bosco, verde, montagne. E' molto semplice unirsi al coro: "salvaguardiamo la natura", ma spesso si scopre di non conoscerla affatto questa natura, di non riuscire più a ritagliarsi uno spazio per il gesto più grande che possiamo fare per noi: CONTEMPLARLA. E come? Mai da soli. Ascoltavo una suora sabato nella rubrica "a nostra immagine" sulla televisione di Stato e mi ha colpito quwsta frase: "chi viene al mondo per pensare solo a sè stesso non merita di nascere". Quindi il coinvolgimento del prossimo per contemplare le bellezze del Creato. La contemplazione collettiva della natura e dei suoi fenomeni è stata la prima molla che mi ha spinto a far parte del progetto di MeteoLive. Ad esempio la domanda che ci si potrebbe porre è la seguente: a cosa serve il bosco? Cosa può darci? Se rispondete: il legno e lo vedete unicamente come arredamento per la vostra cucina avete una visione riduttiva e probabilmente distorta del vostro rapporto con la natura. Il bosco deve essere pensato invece come strumento per riappropiarsi del tempo. Il tempo libero nel bosco non è mai tempo perso. Non occorre rifuggire il progresso ma anzi, forti del nostro benessere, sfruttare il tempo che ci rimane per ritrovare le cose più semplici, che sono poi quelle più vicine a Dio, a cominciare proprio dalle foreste, che è cosa diversa dal culto pagano dell'adorazione degli alberi. Qui nel bosco si deve cercare il Creatore.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum