Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO lungo ternine: arriva aria fredda da est

Confermata anche oggi radicale cambio di circolazione a livello generale europeo; ecco le possibili conseguenze

In primo piano - 22 Settembre 2015, ore 18.25

Ormai le linee di tendenza relative al medio ed al lungo periodo, sembrano aver trovato il loro assestamento definitivo; aria molto calda di origine subtropicale oceanica andrà infatti a costituire un'importante figura di alta pressione prevista stabilire la propria roccaforte sui settori occidentali d'Europa. Si tratta di un'importante variazione previsionale rispetto a quella che è stata la circolazione atmosferica degli ultimi 30 giorni, nella quale al contrario sono state le circolazioni depressionarie di origine oceanica oppure addirittura veicolanti aria artica sul Mediterraneo a plasmare la circolazione atmosferica di agosto e settembre.

Gli scambi meridiani continueranno ad avere il loro peso nella circolazione generale dell'atmosfera relativa al periodo compreso tra la fine di settembre e la prima decade di ottobre, l'alta pressione delle Azzorre infatti non si espanderà mai in modo netto sul bacino del Mediterraneo ma tenderà sempre a mantenere una posizione leggermente sbilanciata verso i settori settentrionali dell'oceano Atlantico, coinvolgendo ad esempio il Regno Unito. In altre situazioni paragonabili a quella che vi stiamo descrivendo, le impetuose correnti occidentali avrebbero sferzato a latitudini sensibilmente più basse rispetto a quelle previste dal modello americano.

Le correnti zonali veicolate dal rinforzo delle depressioni alle elevate latitudini svolgeranno si un ruolo importante, ma senza risultare così violente ed intense da "spalmare" l'alta pressione completamente sul Mediterraneo. Tenderanno anzi a mantenersi in vita "dialoghi dell'atmosfera" che si svolgeranno prevalentemente lungo i binari della meridianizzazione, così come fanno vedere non soltanto le previsioni deterministiche del modello americano ma anche la linea di tendenza proposta dal centro di calcolo europeo (approfondimenti in serata).

L'aria più fresca di derivazione polare e continentale, riuscirebbe così a scendere di latitudine in corrispondenza della Russia, la Penisola Scandinava ed i settori orientali d'Europa, avviando con tutta probabilità una fase di tempo instabile diretta ai settori meridionali dello stivale, particolarmente esposti sarebbero i versanti adriatici. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum