Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: verso una Pasqua un po' agitata sui cieli d'Europa

Previsioni per la Pasqua tradizionalmente ostiche ai previsori. Anche quest'anno darà del filo da torcere, vediamo perché.

In primo piano - 19 Marzo 2018, ore 15.14

Questo colpo di coda dell'inverno al momento incide sull'evoluzione tracciata dai modelli per la settimana di Pasqua, dove infatti la prevalenza degli scenari indica un tempo instabile, a tratti anche perturbato, a causa della formazione di depressioni nell'area mediterranea, a causa dell'afflusso di correnti fredde dal nord Europa.

Sembrerebbe facile avallare una simile linea di tendenza, visto che tipo di tempo stiamo sperimentando: il modello non fa altro che riproporre il medesimo schema barico, perché ha visto che è quello che ha lasciato l'impronta e perché in effetti il tempo è ripetitivo.

Nel frattempo però si sono aggiunti altri elementi: per la settimana di Pasqua è prevista una certa ripresa delle correnti occidentali, quanto basta per imporre una circolazione più nord occidentale alle correnti anche sull'Italia, limitando le scorribande dell'aria fredda verso sud, inoltre è sempre più primavera e in questo periodo i modelli perdono di affidabilità; infine ciò che si vede di perturbato nel lungo termine, va sempre diviso per due o anche per tre.

Il proverbio che dice: "il diavolo non è poi così brutto come lo si dipinge" è applicabile anche a quanto di troppo estremo mostrano le carte quando si osservano mappe previsionali che vadano oltre i 5 giorni, soprattutto rispetto a situazioni di freddo artico, ma qualche volta la cosa si può applicare anche al caldo africano.

Molto dipende dal fatto che necessariamente, procedendo a così lunga distanza temporale entra in gioco "l'approssimazione", altrimenti se i modelli tenessero conto di così tanti parametri non riuscirebbero mai a processare in tempi brevi così tante complesse equazioni.

Che dire allora del tempo della settimana di Pasqua: che prevarrà la variabilità almeno sino al giovedì Santo e che da venerdì sarà necessario aggiornarci perché la previsione potrebbe prendere una piega perturbata, ma anche no, siamo davvero sul filo del rasoio, o meglio dell'isobara:-)

SINTESI da MARTEDI 27 marzo a MARTEDI 3 aprile:
da martedì 27 a giovedì 29 marzo
: condizioni di variabilità, maggiori schiarite su nord-ovest, Sardegna, medio, alto Tirreno, locali precipitazioni su estremo nord-est, basso Tirreno, basso Adriatico. Temperature nel complesso gradevoli.

da venerdì 30 marzo a martedì 3 aprile: poco meno della metà degli scenari mostra nuovi intensi peggioramenti sull'Italia con tempo piuttosto freddo e anche precipitazioni, di tipo nevoso a quote piuttosto basse, una risicata maggioranza di scenari mostra invece ancora un tempo sostanzialmente variabile ma senza un vero peggioramento importante e con temperature maggiormente in linea con la stagione e poche precipitazioni. Stante l'incertezza seguite gli aggiornamenti!
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum