Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO a 15 giorni: l'inverno cambierà volto?

E' possibile ma non ancora del tutto certo.

In primo piano - 14 Gennaio 2019, ore 15.30

Molti stanno aspettando che il tempo volti pagina.

Dalla fine di dicembre infatti non facciamo altro che sperimentare un flusso di correnti settentrionali quasi incessante, che finisce spesso per determinare annuvolamenti e precipitazioni anche nevose sul medio Adriatico, al sud e sui versanti confinali ed esteri delle Alpi, ma nessun fenomeno di rilievo altrove, se non tanto vento.

I cambiamenti potrebbero intervenire in maniera sempre più netta durante la terza decade del mese, allorquando, influenzato probabilmente da quanto accaduto in stratosfera, il vortice polare troposferico rallenterà la sua corsa e finirà per inviare qualche vortice depressionario nel cuore dell'Europa sino a tuffarsi nel Mediterraneo.

Questo potrebbe significare una marcata fase perturbata tra mercoledì 23 e venerdì 25 gennaio, in cui pioggia e vento potrebbero farla da protagonisti e la neve tornerebbe a cadere in montagna, questa volta anche al sud delle Alpi, sino a quote modeste. Se poi avessero ragione alcuni modelli (canadese ed europeo su tutti) l'aria fredda che rientrerebbe da est al nord potrebbe anche determinare alcune nevicate sin sulle pianure, ma la cosa è tutta da verificare.

Dopo una breve pausa, da sabato 26 ecco che la configurazione cambierebbe ancora: sull'est europeo andrebbe a costituirsi una massa d'aria ancora più gelida, il vortice polare rallenterebbe ulteriormente e i vortici depressionari di origine atlantica scivolerebbero bassi interessando un po' tutto il Paese; se l'interazione con le masse fredde di rientro dall'est europeo si realizzasse ancora, la neve potrebbe cadere a quote molto basse su diverse zone del Paese, specie al centro e al nord.

Quanto sono attendibili queste linee previsionali? 
L'affondo del vortice del 23-25 gennaio ABBASTANZA
: un bel 55-60%, anche se ancora non se ne conosce l'esatto punto di inserimento. 

Rispetto invece all'evoluzione successiva è solo un'ipotesi che vede l'inverno, una volta svuotata la vorticità, cioè l'eccesso di energia, prendere una piega vecchio stampo, figlia della situazione particolare che si è creata in stratosfera: 25-30% 

SINTESI da MARTEDI 22 a MARTEDI 29 gennaio:
tra martedì 22 e venerdi 25:
possibile generale peggioramento sull'Italia con modalità tutte da verificare.

da sabato 26 a lunedì 28: intervallo più tranquillo e relativamente stabile.

da martedì 29: possibile nuovo peggioramento con calo delle temperature e maltempo diffuso.
 
LEGGI a tal PROPOSITO ANCHE:
La possibile metamorfosi dell'inverno!
http://www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/gennaio-pronto-alla-metamorfosi-freddo-e-neve-cambiano-ubicazione-/77077/


Autore : Team di MeteoLive

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum