Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo 15 giorni: altri attacchi perturbati dal nord Atlantico con freddo moderato e un po' di neve

Situazione sempre molto dinamica, ma senza interventi russi.

In primo piano - 15 Gennaio 2015, ore 15.14

Al momento i modelli non prevedono alcun sussulto gelido dalla Russia per la fase finale del gennaio. Il freddo ci arriverà dal nord Atlantico o al massimo dal Mar di Norvegia e si tratterà di masse d'aria di estrazione artica marittima, che dunque determinano condizioni di freddo solo moderato.

Freddo moderato fa comunque rima con nevicate e queste non mancheranno se dovesse essere confermato l'impianto che prevede frequenti inserimenti perturbati da nord ovest, con ciclogenesi mediterranee.

La neve potrebbe cadere anche a quote basse un po' ovunque da nord a sud, e con basse intendiamo collinari, a tratti potrebbe esserci anche l'occasione di veder nevicare in pianura su alcuni tratti del nord e sui fondovalle del centro ad esempio, ma non si vede ad esempio per ora la nevicata grintosa sulla fascia costiera, nè tirrenica, nè tantomeno adriatica.

La neve sui nostri monti sostiene il turismo, è un'importante riserva d'acqua e fa bene anche al terreno, dunque ben venga questa variabilità atmosferica, che fra l'altro asporta le drammatiche concentrazioni di polveri sottili dalle nostre tormentate aree urbane.

Il freddo pellicolare, quello che arriva anche nei bassi strati senza troppi complimenti, quello che si accomopagna rapidamente a termiche molto basse, il freddo dai quadranti orientali insomma è lontano e quello che si muoverà verso di noi da nord-ovest potrà raggiungere quasi esclusivamente grazie al rovesciamento precipitativo.

Non si vede insomma il vero tracollo delle correnti atlantiche, nonostante la depressione tra il 22 ed il 25 possa davvero fare sul serio per scardinare tutto l'impianto delle correnti zonali. Evidentemente però i modelli in sede probabilistica optano ancora e nonostante tutto per la predominanza, sia pure da montagne russe, delle correnti atlantiche.

SINTESI PREVISIONALE da VENERDI 23 a VENERDI 30 GENNAIO 2015:
venerdì 23 gennaio:
maltempo quasi ovunque con circolazione ciclonica sull'Italia, fenomeni soprattutto al centro-sud, neve su centro-nord Appennino oltre gli 800m, a quote più alte su sud Appennino, fenomeni sporadici sulle Alpi. Mite al sud.

sabato 24 gennaio:
maltempo al centro-sud con ulteriori piogge, nevicate in Appennino oltre i 600-900m, al nord nuvolaglia ma tempo secco, temperature in calo.

domenica 25 gennaio:
parzialmente nuvoloso tra nord e centro, ancora fenomeni al sud ma con tendenza a miglioramento, ulteriore calo delle temperature, più marcato al nord.

lunedì 26 gennaio:
nuovo peggioramento al nord e sulla Toscana con piogge e nevicate oltre i 300-500m, parzialmente nuvoloso altrove con tendenza a peggioramento su Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo e Campania. Temperature in calo nei valori massimi nelle aree interessate dal maltempo.

martedì 27 gennaio:
migliora al nord-ovest, maltempo altrove con neve oltre i 500-700m, freddo moderato, tempo ventoso ovunque.

mercoledì 28 gennaio:
ancora maltempo all'estremo sud ma migliora, bello altrove con gelate notturne e freddo moderato.

giovedì 29 gennaio e venerdì 30 gennaio:
nuovo affondo depressionario e possibile neve sino in pianura al nord, specie ad ovest, sino in collina al centro, previsione naturalmente da rivisitare.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum