Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Mercoledì MOLTO vento su basso Adriatico e Ionio

Un'irruzione fredda con obiettivo principale la Grecia interesserà in parte anche il medio-basso Adriatico e il sud dove si attendono, fra l'altro, forti venti settentrionali.

In primo piano - 23 Novembre 2004, ore 09.46

Se il numero di giorni con vento forte potesse incidere, paradossalmente, sul bilancio pluviometrico del nostro Paese, l'autunno sarebbe stato finora piuttosto generoso con l'Italia. In realtà negli ultimi giorni, dal punto di vista precipitativo, su molte regioni è successo poco o nulla. Verrebbe quasi da dire... tanto fumo e poco arrosto! Stiamo invece seguendo con attenzione il POSSIBILE PEGGIORAMENTO DI DOMENICA SERA, vi terremo informati. Intanto si conferma per domani un irruzione fredda sul medio e basso Adriatico e sulle regioni meridionali, sfiorate da un nucleo freddo in marcia verso i Balcani meridionali, la Grecia e la Turchia occidentale. In queste situazioni, grazie all'effetto stau, è facile assistere a cieli spesso nuvolosi dalle Marche fino alla Puglia, nonché sui versanti adriatici dell'Appennino centro-meridionale e in buona parte sulla Basilicata. Poco o nulla su basso Lazio e Campania, nubi in progressivo aumento su Calabria e Sicilia con preferenza sui versanti ionici e sulla costa nord dell'Isola. Pioggia? Fenomeni deboli o moderati sulle zone appena citate, forse qualche rovescio. Neve? Fino a quote collinari su Molise e Puglia; non si esclude qualche sorpresa bianca anche su Gargano e Murge. Il dato più saliente sarà comunque il vento che già a partire dalla mattinata di domani rinforzerà notevolmente da nord-nordest sulla fascia costiera adriatica, dalle Marche verso sud. Durante le ore centrali del giorno forti raffiche di Bora e Grecale avranno praticamente raggiunto tutto il sud ad eccezione della Sicilia, coinvolta invece in serata, specie sui litorali nord ed est. I venti più impetuosi sono previsti sulla Puglia e sulla Calabria ionica: sulle coste meno riparate ed in mare aperto l'intensità potrebbe raggiungere o superare i 70-80km/h. Moto ondoso in rapido aumento con probabili mareggiate su basso Adriatico, Canale d'Otranto e Mar Ionio, versante calabrese. Col vento da nord, la copertura nuvolosa e le probabili precipitazioni arriverà anche un netto calo delle temperature.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum