Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Melanoma: di che cosa si tratta e come possiamo proteggerci?

Il melanoma è il tumore più aggressivo che può svilupparsi nella cute, la sua insorgenza viene favorita da una esposizione non corretta alle radiazioni solari. Siamo in estate, le giornate di mare e la possibilità di prendere il sole in tutta tranquillità deve essere un diritto di tutti, ecco come evitare il rischio di questa grave patologia.

In primo piano - 10 Luglio 2019, ore 21.00

L'esposizione ai raggi solari presenta diversi aspetti positivi, come per esempio lo stimolo alla produzione della vitamina D, migliorando l'umore generale. L'esposizione eccesiva e sconsiderata ai raggi solari, porta tuttavia anche un maggiore rischio di sviluppare il melanoma cutaneo, un tumore delle cellule melanocitiche che può insorgere già in giovane età. Lo sviluppo di questo tumore che rappresenta uno dei più aggressivi per l'uomo, prende origine dalla superficie della pelle, tende ad espandersi in modo radiale in tutte le direzioni, inizialmente la crescita è superficiale ma ben presto il tumore inizia ad invadere anche i tessuti più profondi, diffondendo cellule nel sangue e mettendo in pericolo la sopravvivenza del paziente. Molte persone non sono in grado di riconoscere un neo innocuo da un pericoloso melanoma.

In questo caso può venirci in aiuto la cosiddetta a regola "A B C D E", asimmetria nella forma, bordi frastagliati, cambiamento del colore, dimensioni superiori ai 6 mm di diametro, evoluzione anomala con modificazioni evidenti nell'aspetto del neo che si verificano nell'arco di settimane o mesi. Spesso il melanoma si accompagna a fenomeni quali prurito o sanguinamento.

Tra i fattori preventivi per evitare lo sviluppo di questa malattia, una corretta esposizione ai raggi solari rappresenta una delle strategie più efficaci, essendo i raggi UV ed UVA il maggiore fattore di rischio per lo sviluppo e la crescita di questa malattia. Soprattutto nella popolazione giovanile l'esposizione al sole si verifica in maniera non corretta e viene fatto scarso uso delle creme solari. Per mitigare il rischio di melanoma ma anche di condizioni più comuni come le ustioni, occorre quindi evitare l'esposizione al sole nelle ore centrali del giorno, fare uso di creme solari con fattore di protezione alto.

Altrettanto importante riconoscere il proprio fototipo; non tutte le persone hanno infatti lo stesso tipo di pelle, i fototipi che presentano una cute dal colore chiaro, con un elevato numero di nei di lentiggini sulla pelle, corrono un rischio molto più alto di sviluppare questa neoplasia. Tra i fattori di rischio conosciuti, l'esposizione eccessiva ai raggi solari è uno dei più importanti ma andrebbero evitate anche le cosiddette lampade solari.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum