Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Mediterraneo freddo: valori termici marini sotto la media di oltre un grado e mezzo, quali saranno le conseguenze?

Cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi mesi?

In primo piano - 9 Marzo 2005, ore 14.23

Un Mediterraneo più freddo del normale alla fine dell'inverno non deve farci pensare a chissà quali risvolti per il tempo dei mesi primaverili o estivi. Il dato di fatto è che la prolungata fase fredda, che ha imperversato sul Mediterraneo, ha determinato un sensibile raffreddamento delle acque, che sull'Alto Adriatico fanno misurare valori di soli 9°C, 13 i gradi che si misurano sul Tirreno, 12 sul Medio Adriatico, 14 sullo Jonio ma solo in direzione della Grecia. Siamo dunque circa un grado e mezzo sotto la media. Ora qualcuno si è subito lanciato ad annunciare un'estate fresca, perchè il mare farà fatica a scaldarsi da qui a giugno. Tutto da dimostrare, vediamo come andrà la primavera che, se risultasse calda, farebbe rientrare tutto nella media. Solo se la primavera si rilevasse particolarmente fredda si potrebbe pensare a brezze fredde per tutto il periodo estivo ma anche alla diminuzione del numero dei temporali marittimi tra luglio e settembre, proprio a causa del minor riscaldamento del mare. Certo l'equazione mare caldo piogge più abbondanti, mare freddo meno precipitazioni e temperature mediamente più basse, avrebbe anche un suo fondamento ma allora, domandiamoci, come mai Bergen in Norvegia raggiunge comunque i 2500mm di accumulo annuo con un mare molto più freddo (attualmente solo 5°C); sarà certamente una questione di correnti e della frequenza dei fronti perturbati che la raggiungono, ma il mare riesce comunque e sempre a metterci lo zampino. Quindi inutile fare supposizioni sulle temperature dell'estate e le piogge primaverili, limitiamoci a prevedere nel breve un sicuro aumento delle nebbie marittime primaverili, specie sulla costa sarda e su quella tirrenica. Le brezze saranno poi certamente fredde sino a fine aprile, ma è normale che a scaldarsi siano dapprima le pianure continentali, come il catino padano, capoluogo lombardo in primis. Proprio qui prima o poi ravviseremo il primo temporale stagionale, segno tangibile del passaggio di consegne tra inverno e primavera.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.24: A1 Diramazione Roma Sud

coda

Code per 1 km causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Svincolo Di Torrenova (K..…

h 07.24: Palermo Viale Michelangelo

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Viale Michelangelo in entrata…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum