Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MEDIO TERMINE: cambierà qualcosa nella seconda decade di luglio?

Notizie abbastanza confortanti per la prossima settimana, che potrebbe gettare le basi per una seconda decade di luglio più vivibile dal punto di vista termico.

In primo piano - 3 Luglio 2019, ore 12.00

Cosa bolle in pentola per la seconda decade di luglio? Dovremo ancora soffrire il caldo o si potrà sperare in un'estate più normale e vivibile? I modelli da questo punto di vista, sono possibilisti nel vedere una riduzione dell'alta pressione africana in favore di un flusso di correnti più fresche provenienti dal nord Atlantico. 

In questa sede vi mostriamo la media degli scenari del modello europeo valida per martedi 9 luglio; teniamo presente che anche la media del modello americano e canadese risultano quasi sovrapponibili; ciò rende questa previsione abbastanza credibile. 

Abbiamo opportunamente indicato la posizione dei centri barici principali; sulla sinistra dell'immagine troviamo una situazione più consona alla stagione estiva classica, con il parziale allungo dell'alta pressione delle Azzorre verso l'Europa occidentale, coadiuvata da strutture depressionarie ubicate sul nord Atlantico. 

Tutto ciò favorirà l'arrivo di correnti fresche da nord-ovest (freccia blu) sull'Europa centrale e gran parte dell'Italia (quantomeno al centro e al nord) unitamente ad un ritiro dell'alta pressione africana in direzione dei propri territori di origine. 

Se questa situazione divenisse reale si andrebbe incontro ad un periodo estivo più sopportabile dal punto di vista termico e con la possibilità di avere passaggi temporaleschi da nord-ovest verso sud-est sulla nostra Penisola. 

Il modello americano, ad esempio, individua uno di questi passaggi tra le giornate di martedi 9 e mercoledi 10 luglio: 

Si tratta di una mappa a distanze temporali impervie (5-6 giorni), di conseguenza non prendete per oro colato la posizione delle precipitazioni. 

Un'ondata temporalesca simile verrebbe accolta sul nostro Paese come una manna in quanto spezzerebbe via sia il caldo che la siccità da molte regioni dello Stivale. Vedremo...

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum