Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Medio e LUNGO termine: un'estate ancora zoppicante, tuttavia...

Uno sguardo alla possibile linea di tendenza calcolata dagli ultimi aggiornamenti del modello americano nel periodo compreso a cavallo tra il termine della prima e l'esordio della seconda decade di giugno.

In primo piano - 3 Giugno 2016, ore 18.00

Come anticipato negli aggiornamenti di questa mattina, relativamente alle medie ed alle lunghe distanze previsionali, la media degli scenari contemplati dal centro di calcolo americano mettono in evidenza il rinforzo di un'area anticiclonica sui settori occidentali del nostro continente. Tale rinforzo sarebbe determinato dalla persistenza di una circolazione di bassa pressione collocata nel pieno dell'oceano Atlantico; da questa posizione, un richiamo piuttosto persistente di venti meridionali, gonfierebbe un'area d'alta pressione che potrebbe stabilire il proprio fulcro sui settori centro-occidentali d'Europa.

Tale evoluzione dovrebbe concretizzarsì già alle medie distanze previsionali (martedì 7 e mercoledì 8 giugno). Il nostro Paese ne verrebbe parzialmente coinvolto, sperimentando una risalita della temperatura con l'arrivo di modesti valori di caldo. L'instabilità farebbe tuttavia fatica ad estinguersi completamente dal nostro territorio, privilegiando senza dubbio le ore pomeridiane e le aree interne del nostro Appennino.

Da valutare con attenzione una nuova intensificazione del flusso da nord-est tra giovedì 9 e venerdì 10 giugno, con effetti che dovrebbero tuttavia essere più decisi del tempo previsto sulle regioni di Mezzogiorno, laddove andrebbero a concentrarsi episodi ancor più eclatanti di instabilità termoconvettiva a prevalente evoluzione diurna.

Uno sguardo alle lunghe distanze previsionali (oltre i 7 giorni) mettono ancora in luce scenari previsionali incerti; l'alta pressione resterebbe forte e tenace a cavallo tra l'oceano Atlantico, la Penisola Iberica e parte della Francia, ne sarebbero coinvolti anche i settori occidentali del Mediterraneo. Ancora infiltrazioni d'aria INSTABILE sul centro Europa: l'area centrale del Mediterraneo ne sarebbe coinvolta parzialmente, il nostro paese continuerebbe a sperimentare condizioni atmosferiche INCERTE, pur senza che venga attualmente previsto il transito di un sistema frontale organizzato. Valori termici nella norma e senza alcun eccesso, picchi di calura del tutto sopportabili. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.03: Roma Via Salaria

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra A90 e Tangenziale Est in direz..…

h 08.03: Roma Via di Torre Rossa

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Via Aurelia Antica e Piazza di V..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum