Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Medio e lungo termine: poche speranze di cambiamento nei prossimi 10 giorni...

Cattive notizie sulla salute dell'inverno ci arrivano dalle medie del modello europeo ed americano...

In primo piano - 10 Gennaio 2020, ore 11.10

Niente da fare per l'inverno italico; se si eccettua qualche speranza che saltuariamente (e rigorosamente sopra le 200 ore) viene accesa dagli scenari ufficiali, soprattutto del modello americano (www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/lungo-termine-il-modello-americano-tenta-il-colpaccio-ma-credibile-/83662/), le rispettive medie dei due elaborati più performanti della rete (il modello americano ed europeo) non fanno emergere svolte in grado di raddrizzare una stagione che per l'ennesima volta è partita con il piede sbagliato. 

La media degli scenari del modello americano sembra essere immune agli sbalzi di umore del corrispondente scenario ufficiale, che spesso promette svolte fredde non supportate da nulla; la giornata presa come campione è lunedi 20 gennaio: 

Il modello di oltre oceano continua da giorni a confermare un anticiclone ormai battezzato "ammazza inverno" nella posizione peggiore in assoluto, ovvero adagiato con la sua pancia sull'Europa occidentale e centrale. Le uniche scappatoie, come abbiamo già accennato ieri, saranno date da refoli più freschi provenienti dall'est europeo che potrebbero interessare il basso Adriatico e il meridione con fenomeni comunque scarsi. 

Da notare il getto alle alte latitudini (frecce rosse) che continua a correre come un forsennato sparando aria mite fin nel cuore del Continente. Una situazione che di invernale non ha proprio nulla. 

Se esaminiamo la media degli scenari del modello europeo imbastita questa mattina per il medesimo giorno, ovvero lunedi 20 gennaio, si nota una situazione simile al modello americano, anche se con geopotenziali fortunatamente più bassi. 

Si evince comunque un getto molto teso sul nord Europa che stirerà l'alta pressione verso la nostra Penisola e l'Europa centrale, negando alla stagione invernale di fare il suo normale corso. 

Fin tanto che il vortice polare non si darà una calmata e non promuoverà frenate del getto in grado di partorire ondulazioni più ficcanti, l'inverno resterà sempre assente in Italia oltre ai Paesi dell'Europa meridionale. 

Vi saranno magari le nebbie, le inversioni termiche, le brinate a ricordarci che questa stagione è tra noi, ma per il resto la condizione sarà poco incline al trimestre freddo soprattutto dal punto di vista precipitativo. 

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum