Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Marzo: seconda decade con l'alta pressione, terza decade con freddo e maltempo?

Vi proponiamo come di consueto una analisi parallela di quanto emerge dalle ultime corse giornaliere dei modelli a nostra disposizione.

In primo piano - 10 Marzo 2014, ore 20.00

ANALISI della situazione attuale: un campo di alta pressione si sviluppa al traverso dell'Europa, distendendosi tra le Azzorre e l'Europa dell'est. Da questa posizione coinvolge anche l'Italia centro-settentrionale, dove prevalgono condizioni di tempo discreto, pur in parte disturbato da alcune infiltrazioni di aria lievemente più umida. A nord di questa fascia anticiclonica scorre il flusso perturbato principale, mentre a sud, in seno al flusso derivato, insiste un vortice di bassa pressione che porterà ancora per 24 ore condizioni di instabilità atmosferica, comunque in fase di progressivo affievolimento.

 

La primavera è la stagione delle sorprese. Una volta archiviato l'inverno, molti di noi sono portati a pensare che freddo e maltempo rimangano chiusi nel cassetto per i prossimi sei mesi, mentre molte volte la realtà è totalmente differente. Mai come quest'anno, dopo l'inverno particolarmente mite che abbiamo vissuto, la primavera nella sua prima parte, potrebbe proporre colpi di freddo, magari anche più severi di quanto abbiamo visto da dicembre a marzo.

Ora però la seconda decade del mese parte con una ben assodata alta pressione. Il ciclope del bel tempo, dopo aver tollerato per alcuni giorni la presenza incomoda di quel nocciolo di bassa pressione sulle nostre regioni meridionali, finirà per fagocitarne le forme, andando a proteggere l'intera nostra Penisola da ulteriori disturbi. Questo almeno sino a venerdì 14.

Tra sabato e domenica invece un nuovo piccolo campo di bassa pressione, nato sul vicino Atlantico ma rielaborato dalle catene montuose nord-africane, raggiungerà le nostre Isole Maggiori, in particolare la Sicilia, e probabilmente anche la bassa Calabria, dove riattiverà un po' di instabilità atmosferica.

Lunedì 17 e martedì 18 nuova fiammata dell'alta pressione, poi però ecco il colpo di scena. Le correnti perturbate atlantiche, rimaste apparentemente in disparte, devieranno improvvisamente verso il cuore del Mediterraneo, mettendo in piedi un nuovo, possibile, serio guasto del tempo su tutta l'Italia. Tutti i modelli a nostra disposizione insistono su questo voltagabbana del tempo, qualcuno condisce il tutto anche con una buona dose di freddo, per via dell'afflusso probabile di aria polare marittima.

Insomma, i capricci della primavera, le pazzie di marzo, inizieranno a farsi sentire. Consideriamo pertanto quasta fase di tranquillità atmosferica essenzialmente una parentesi, dovuta e meritata. Dopo però la primavera dovrà fare il suo corso e, come solitamente accade, non sarà tutto rose e fiori.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum