Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Martedì 25: entra o non entra la super depressione in arrivo dall'oceano?

Alcuni aggiornamenti ipotizzano un sensibile cambiamento delle condizioni atmosferiche sull'Italia nel periodo compreso tra martedì 25 e mercoledì 26 agosto. Dobbiamo tuttavia affrontare ancora numerose incertezze e l'esito finale del passaggio instabile appare tutt'altro che sicuro.

In primo piano - 17 Agosto 2015, ore 17.40

L'ultima parte dell'estate meteorologica 2015, sembra ormai entrata a pieno regime nel tunnel dell'instabilità dal quale, con tutta probabilità, non riuscirà mai più a riprendersi completamente. Scordiamoci quindi il grande caldo che abbiamo sperimentato nel cuore vero e proprio della stagione, riferendoci quindi alle mensilità di luglio ed alla prima metà di agosto.

Il punto della situazione; ormai avviati verso il declino stagionale.

Entriamo insomma a pieno merito nella famigerata fase di declino dell'estate mediterranea, il che non significa che da questo momento in avanti sperimenteremo solo ed esclusivamente episodi di instabilità ma che l'alta pressione dovrà fare i conti più spesso con l'ingerenza instabile portata dalle masse d'aria più fresche presenti alle latitudini settentrionali. Queste ultime vorranno ritagliarsi il proprio spazio sul Mediterraneo ma concederanno anche delle piacevoli parentesi di tempo soleggiato. In queste occasioni la colonnina di mercurio sarà pronta a risalire su valori di caldo moderato ma non più intenso come abbiamo potuto osservare nelle settimane precedenti. 

Incertezza previsionale. 

Gli aggiornamenti evidenziano una forte incertezza previsionale in merito alla possibilità che un deciso affondo perturbato possa interessare l'Italia nel periodo compreso tra martedì 25 e mercoledì 26 agosto. Quest'ultimo avrebbe caratteristiche "quasi" autunnali, e potrebbe portare forti precipitazioni sui versanti occidentali della penisola. L'incertezza è legata alla bontà della previsione che ancora risulta afflitta da considerevoli discrepanze tra un aggiornamento e l'altro, anche se al momento sembrerebbe prevalere l'ipotesi di una maggiore ingerenza anticiclonica. 

Le tre possibilità. 

Nel caso vincesse l'ipotesi dello sfondamento depressionario, sarebbe logico attendersi un forte peggioramento del tempo indirizzato alle regioni settentrionali, laddove potrebbero verificarsi intensi temporali anche di tipo autorigenerante, stante il richiamo piuttosto corposo di venti sciroccali dal basso Tirreno sin verso il mar ligure. Accumuli importanti che non mancherebbero all'appello neppure sul mar Ligure. (probabilità attualmente stimata al 30%).

Se vincesse l'ipotesi anticiclone, tutt'altro tipo di condizioni atmosferiche caratterizzerebbero il Paese. L'atmosfera risulterebbe ventilata ed il caldo gradevole su tutta la penisola, l'alta pressione sarebbe infatti risultato di una distensione zonale sull'Europa centrale e sarebbe pertanto accompagnata da una attiva circolazione occidentale di venti, con temperature piuttosto gradevoli, lontane dalla calura eccessiva delle scorse settimane. (probabilità stimata al 40%).

L'evoluzione atmosferica potrebbe anche decidere di percorrere delle strade alternative a quelle che vi abbiamo appena proposto. Percorsi che al momento non siamo ancora in grado di diagnosticare con esattezza ma che potrebbero presentarsi cammin facendo (probabilità stimata 30%). 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum