Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MARTE ha perso la faccia!

Sfatato definitivamente il mito della faccia su Marte come possibile traccia aliena.

In primo piano - 26 Settembre 2006, ore 11.20

Miti e leggende legate all'astronomia, all'osservazione del cielo, a verità nascoste e segreti militari. Quanti strani avvistamenti; i soliti dubbi sulla possibilità di manifestazioni aliene e antiche civiltà sul nostro sistema planetario. Si è definitiva mente chiuso il primo dei tanti misteri che avvolgevano l'esplorazione marziana. Nel lontano luglio 1976, la sonda Viking 1, inviò sulla terra le strane immagini della zona marziana denominata Cydonia causando stupore e incredulità nel mondo scientifico. Su una distesa pianeggiante, si distingueva chiaramente la sagoma di un volto! La famosa "Faccia di Marte" accese discussioni, intensi dibattiti e si fece strada anche l'ipotesi che fosse un oprea creata da antiche civiltà marziane. Ben presto tale ipotesi fu in parte smentita dal mondo scientifico, che individuò nella sagoma della misteriosa faccia, un semplice gioco di luci ed ombre. Recentemente la sonda dell'Agenzia spaziale europea Marx Express ha dato un prezioso contributo alla soluzione dell'enigma, mettendo a disposizione degli scienziati delle fotografie spettacolari. Gli scatti e le elaborazioni tridimensionali al computer non lasciano dubbi. La "faccia" è solamente una particolare formazione montuosa, uno scherzo dell'erosione. Vista da diverse angolazioni, con un'illuminazione differente e con una maggiore risoluzione è ormai certa l'origine naturale di tale struttura che tuttavia, se osservata nell'insieme, potrebbe ricordare vagamente un volto umano. Cydonia, si trova nella regione marziana delle Terre di Arabia. Fa parte della zona di transizione tra l'area collinare del sud e le grandi pianure del nord di Marte. L'area è caratterizzata da larghe vallate colme di materiale residuo e da cumuli, di varia forma e dimensione, che sorgono isolati. Considerando che l'attività tettonica marziana è in una fase di quiete da molti milioni di anni se non miliardi, e l'attività erosiva, se non quella causata dalle frequenti tempeste di sabbia non è così rilevante, come è possibile che non vi sia la minima traccia di alcuna struttura o insediamento alieno? Insomma un'altro mito sfatato, sull'esistenza di lontane civiltà marziane oggi estinte.

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum