Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO: tutto quello che potrebbe accadere tra domenica e lunedì

La situazione settore per settore.

In primo piano - 14 Febbraio 2003, ore 10.00

Sapete che non è nostra abitudine lanciare titoli a caratteri cubitali ma ci pare che la situazione per domenica e lunedì meriti un approfondimento particolare. Abbiamo così pensato di fornirvi qualche utile indicazione divisa per settori: NORD, CENTRO, SUD. Ciascuno potrà dunque farsi un'idea generica sul tempo che dovrà aspettarsi, rimandare una gita, un appuntamento di lavoro oppure cercare una meta tranquilla, o forse sarebbe meglio dire meno perturbata, per il suo fine settimana. COSA ACCADRA? un vortice ciclonico freddo alle quote superiori interagirà con un minimo al suolo che dal nord Africa si spingerà verso il meridione d'Italia, determinando un sensibile peggioramento del tempo che si avvertirà soprattutto tra domenica e lunedì e coinvolgerà in modo più diretto le regioni centro-meridionali. NORD: sarà interessato solo marginalmente dai fenomeni. Le regioni più colpite tra domenica e lunedì saranno soprattutto il Piemonte e l'Emilia-Romagna anche se qualche debole e breve nevicata sparsa potrebbe interessare anche le altre regioni. La temperatura subirà oltretutto un ulteriore sensibile calo dalla mattinata di domenica. Martedì tempo in netto miglioramento e leggermente meno freddo, soprattutto in montagna. CENTRO: da sabato notte coinvolti tutti i settori, fenomeni probabilmente meno importanti sulle coste toscane. La neve domenica dovrebbe cadere sino sul litorale abruzzese e marchigiano, estendersi poi all'Umbria, ai rilievi della Toscana e al Lazio. Su quest'ultima regione il limite delle nevicate si aggirerà inizialmente tra i 200 e i 400 m. Nella notte su lunedì i fenomeni andranno intensificandosi ma l'afflusso di aria più mite dai quadranti meridionali con conseguente risalita di un fronte occluso, porterà ad un rialzo del limite delle nevicate sino a 600-800 m su Lazio ed Abruzzo, anche se nelle zone interne e segnatamente nell'aquilano potrà tranquillamente ancora nevicare sino a quote più basse. Seguiterà invece a nevicare sino a 300-400 più a nord, pioggia lungo i litorali. Sulla Sardegna si avranno condizioni di instabilità con locali rovesci nevosi sino a 500-600 m ma anche ampie schiarite. Lunedì sera il tempo migliorerà ovunque a partire dal Tirreno. SUD: tempo perturbato su tutte le regioni da sabato notte. Sulla Sicilia e la Calabria quota neve inizialmente sui 700 m ma in rialzo sino a 1100 m, altrove neve domenica mattina sino a 500 m ma in rapido rialzo sino a 800-900 m sulla Campania e la Basilicata, sino a 600-800 m sul Molise. Forti temporali possibili sulle Isole Pelagie. Le piogge risulteranno localmente abbondanti sulla Puglia, la Calabria e la Sicilia meridionale. Nel corso di lunedì graduale miglioramento a partire da ovest. Temperature in aumento. ALTRI DETTAGLI NELLE PREVISIONI DELLE 13

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.14: A14 Pescara-Bari

incidente

Ripristino incidente nel tratto compreso tra Pescara Ovest-Chieti (Km. 380,8) e Pescara Sud-Francav..…

h 11.12: A4 Milano-Brescia

coda

Code causa viabilità esterna non riceve a Monza (Km. 141) in uscita in direzione da Brescia dall..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum