Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO: tutte le criticità previste per la giornata di domenica

Sotto osservazione in particolare i versanti ionici, il sud della Sicilia, le regioni centrali tirreniche e il nord-est.

In primo piano - 2 Febbraio 2014, ore 09.01

 Piove sempre sul bagnato. Al di là del fatto che, mentre scriviamo, quasi tutta l'Italia è bagnata o addirittura innevata come nel caso delle Alpi, segnaliamo la possibilità di ulteriori apporti precipitativi importanti su quattro settori in particolare: l'area ionica, in particolar modo quella settentrionale calabrese, il sud della Sicilia, segnatamente l'Agrigentino, l'area tirrenica centrale, con particolare riferimento al Lazio e l'area adriatica settentrionale segnatamente il nord-est.

Il perno della depressione che ci sta interessando seguita a gironzolare per il Mediterraneo centrale, occupando vasti spazi tra lo Ionio meridionale e il golfo della Sirte. Il suo lento indebolimento causerà un allargamento del ventaglio di nubi e precipitazioni, con una pulsazione attesa in particolare nelle prossime ore sulle zone sopra menzionate.

In questo caso non saranno i nuovi apporti piovosi ad destare preoccupazione ma la sommatoria di questi fenomeni, con la gran quantità d'acqua (e di neve sulle Alpi) caduta nei giorni scorsi.

Tra i rischi più significativi cui dobbiamo tenere conto ancora per le prossime 24 ore menzioniamo i possibili nubifragi in mattinata sul Crotonese, i temporali attesi in giornata sull'Agrigentino e sull'entroterra palermitano, i temporali (soprattutto tra la tarda mattinata e il pomeriggio) sul Lazio e gli ulteriori 50-60 millimetri d'acqua e i corrispettivi di neve, previsti in montagna, sul Friuli venezia Giulia. 

Non ultimo, il rischio di caduta valanghe su tutto l'arco alpino, con livello massimo, ovvero 5 su una scala di 5, sul comparto orientale, dove sussiste la possibilità coinvolgimento anche di località poste a quote molto basse o di fondovalle.  Rischio livello 4 su tutto il resto dell'arco alpino.

E la situazione non è destinata a migliorare in modo significativo nel corso dei prossimi giorni!


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum