Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Maltempo sul Giro d'Italia: venerdì sarà un miracolo transitare su Gavia e Stelvio

Ancora conferme circa l'arrivo di nevicate abbondanti sui passi alpini nella giornata di venerdì, più deboli ma ancora molto probabili nella giornata di sabato.

In primo piano - 22 Maggio 2013, ore 09.46

Si conferma l'arrivo di un vortice freddo dal centro Europa che potrebbe complicare enormemente le cose per venerdì 24 maggio, quando è prevista la tappa Ponte di Legno-Val Martello, quasi esclusivamente montana, che dovrebbe scalare addirittura due passi come il Gavia e lo Stelvio. Su entrambi i passi è prevista neve abbondante nella notte e nel primo mattino, poi un'attenuazione, ma ancora con rovesci intermittenti a carattere nevoso sino al tardo pomeriggio. In mattinata neve o pioggia mista a neve potrebbe cadere ad intermittenza sin su Sant'Apollonia, cioè dai 1500m circa, con fiocchi asciutti sul Gavia.

La nevicata continuerebbe ad intermittenza sino a Santa Caterina Valfurva, in un contesto poco favorevole a schiarite, a Bormio attesa solo pioggia mista a neve o tempo persino asciutto, ma con rischio di nuovi rovesci di neve una volta imboccata la salita allo Stelvio già intorno ai 1500m. Il problema è che oltre oltre i 2000m nottetempo la neve avrà attecchito al suolo e solo un'attenta salatura preventiva e il passaggio continuo dei mezzi spartineve potrà predisporre una salita sicura. Oltretutto la neve potrebbe continuare a cadere per tutto il giorno nella zona, sia pure con intensità ridotta rispetto alla nottata.

Oltre lo Stelvio la discesa in territorio "sud tirolese", dove potrebbe nevicare ancora un po' sino a Trafoi, a 1500m, per poi piovere a Silandro e Spondigna, nel fondovalle della Venosta. La neve la ritroverebbero ancora al lago Gioveretto in val Martello, laddove è previsto l'arrivo di tappa, dopo 139km davvero pesantissimi. Se le previsioni venissero confermate, sarà davvero un miracolo poter scalare i due grandi passi alpini e sicuramente verrà trovato un percorso alternativo, in caso contrario la tappa verrebbe  fortemente accorciata.

Anche per sabato 25 proseguirebbe l'instabilità atmosferica con presenza di aria fredda in quota e possibili rovesci nevosi sin sotto i 1600m. Così la ventesima tappa vedrebbe ancora la neve protagonista a tratti, segnatamente nel pomeriggio durante la scalata dei 4 passi prevista: Costalunga, San Pellegrino, Giau (il più alto), Passo delle 3 croci, ma questa volta non dovrebbero esserci problemi nell'arrivare sotto le tre cime di Lavaredo perchè i fenomeni risulteranno più modesti, pur in un contesto termico sempre invernale e temperature dunque prossime allo zero. Da notare comunque che anche sui 4 passi citati venerdì nevicherà abbondantemente e le strade dovranno essere ripulite preventivamente. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.41: A1 Roma-Napoli

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Frosinone (Km. 623,8) e Caianello (Km. 700,8) in entrambe..…

h 02.33: A23 Palmanova-Tarvisio

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Pontebba (Km. 92,4) e Carnia (Km. 59,6) in direzione autost..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum