Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Maltempo, nuovo giro di vite tra martedì e mercoledì su Sardegna e centro-sud

Una nuova perturbazione, con parziale contributo nord-africano, raggiungerà la Sardegna nella giornata di martedì, allargando poi il suo raggio d'azione mercoledì alle regioni centrali peninsulari, coinvolgendo anche il sud, seppur con fenomeni più irregolari.

In primo piano - 11 Ottobre 2010, ore 09.42

La traccia della perturbazione e il minimo di pressione responsabili della fase 2 del maltempo sulle nostre regioni centro-meridionali. La mappa è centrata per la notte su mercoledì.

 

E' un vero portento il centro depressionario insediatosi sul bacino occidentale del Mediterraneo. Pur non ricevendo più grandi rifornimenti da parte del vortice polare, potrà comunque contare sull'appoggio di diversi altri impulsi ciclonici che verranno calamitati a battito regolare entro il grande gorgo di nuvole.

Da segnalare l'inserimento da parte dell'ex uragano "Otto" ma soprattutto di un minimo nord-africano in via di sviluppato sottovento alla catena montuosa dell'Atlante. Proprio quest'ultimo risulterà determinante per le sorti del tempo sulle nostre regioni centro-meridionali nelle giornate di martedì e mercoledì.

Il corpo nuvoloso ad esso associato infatti si porterà rapidamente verso la Sardegna, le ruoterà attorno fino a infilarsi nella spirale ciclonica centrata tra l'Isola e le Baleari. Qui alimenterà nuovamente tutto il blocco depressionario, il quale potrà fare affidamento oltretutto sull'energia profusa da un mare ancora caldo.

Morale, nuovo peggioramento martedì sulla Sardegna, dove nel corso della giornata si svilupperanno rovesci via via più estesi e anche a sfondo temporalesco. Ancora una volta Cagliaritano e Ogliastra da una parte,  Nurra e nord Oristanese dall'altra, sotto i fenomeni più importanti.

Nel frattempo il compasso nuvoloso avrà già guadagnato anche le nostre regioni centro-meridionali peninsulari e la Sicilia, dove tuttavia i fenomeni risulteranno ancora piuttosto occasionali. La Sicilia e la Calabria si libereranno dalle nubi prima di sera, mentre il resto della Penisola fino alla Romagna vedrà una netta ricaduta delle condizioni atmosferiche a partire dalla notte su mercoledì, con ritorno in grande stile di rovesci e di qualche colpo di tuono.

Mercoledì mattina ancora rovesci fin sull'alta Toscana e sulla Romagna, mentre si libereranno dalle nubi Sardegna, Basilicata, Puglia e Campania. Il subentro di aria più fresca e instabile da nord-est tuttavia non tarderà a riproporre un nuovo colpo di coda delle precipitazioni. Potremo assistere nel pomeriggio a nuovi temporali a carattere sparso, sicuramente più probabili e intensi sul Lazio, ma possibili anche sulla Lucania e su alcuni settori interni della Campania. Solo qualche rovescio invece su nord Sicilia e sui settori centro-settentrionali della Calabria, in particolare sulla Sila, dove non si esclude qualche spunto temporalesco.

Con il sopraggiungere della notte tutto si acquieta, si stempereranno gradualmente i contrasti e rimarrà solo una nuvolosità irregolare a testimoniare su quelle regioni la fine di una fase di maltempo tra le più significative degli ultimi mesi.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum