Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO: ecco QUALI regioni saranno più colpite nei prossimi giorni

Una intensa figura di bassa pressione, tornerà ad influenzare le condizioni atmosferiche del nostro Paese tra domenica sera e martedì 12 dicembre. Ecco nel dettaglio modalità e tempistiche.

In primo piano - 8 Dicembre 2017, ore 18.30

Tra domenica 10 e lunedì 11 dicembre, l'Europa tornerà a fare i conti con una pesante ondata di maltempo che a tratti avrà quasi caratteristiche autunnali piuttosto che invernali. il nostro Paese si prepara a confrontarsi con la furia di una grande circolazione di venti meridionali accompagnate da precipitazioni persistenti e copiose soprattutto lungo le coste del Tirreno. A livello sinottico troveremo quindi un ciclone molto profondo sul nord della Francia, un fronte di tipo caldo pronto a spazzare il nostro Paese, introducendo masse d'aria molto miti che faranno sentire il loro respiro lungo tutta la costa tirrenica. Il vento spirerà prevalentemente da Libeccio ma avrà anche una componente di "Ostro" sulla Liguria, con picchi sino a 40/45 nodi. 

Come saranno distribuite le precipitazioni e con quali tempistiche? 

La prima fase del passaggio perturbato, si consumerà tra il pomeriggio e la serata di domenica 10 dicembre; le precipitazioni potranno interessare Lombardia e Triveneto, Levante Ligure, Toscana e Lazio. Lunedì 11 dicembre, contestualmente con il notevole rinforzo della ventilazione meridionale, le precipitazioni legate prevalentemente a processi di stau, saranno circoscritte ai versanti Tirrenici dell'Appennino, laddove potrebbero insistere diverse ore, con accumuli importanti. 

Il secondo impulso, accompagnato quindi da precipitazioni distribuite su di un territorio più vasto e non più legate soltanto allo sbarramento indotto dall'Appennino, potranno interessare dapprima la Liguria, la fascia alpina e prealpina nella notte tra lunedì e martedì 12. Tra la mattinata ed il pomeriggio di martedì trasferimento delle precipitazioni verso il centro Italia, associate ad una attenuazione del vento. Mercoledì 13 fenomeni concentrati sul Mezzogiorno. Saranno interessati soprattutto i versanti tirrenici, più secco su quelli adriatici. 

Sul fronte delle temperature dobbiamo segnalare una risalita dei valori termici con un picco massimo atteso tra lunedì e martedì sulle centrali tirreniche e sulla Sardegna, laddove alla quota di 1400 metri vengono previste isoterme sino a 6°C/+8°C. Picchi al suolo possibili sino a +16°C/+18°C. Nei giorni successivi lieve calo termico. 

NEVE al nord possibile sulle alte pianure della Lombardia soltanto in una primissima fase (domenica pomeriggio e sera), in seguito girata della precipitazione in pioggia e possibili fenomeni di gelicidio (pioggia congelantesi). 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.09: A12 Genova-Rosignano

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Svincolo Sestri Levante (Km. 48,7) e Svincolo Livorno - Raccord..…

h 23.08: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente a A. di servizio San Pelagio (Km. 98,2) in direzione Bologna dalle 23:04 del 24 set 20..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum